Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 8 gennaio 1998, protocollo n.67

Cofinanziamento programmi di ricerca di interesse nazionale - Es.Fin.1997.


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Università e della Ricerca


DIPARTIMENTO AFFARI ECONOMICI - Ufficio III
Protocollo: n.67
Roma, 8 gennaio 1998

AI RETTORI DELLE UNIVERSITA'
ED ISTITUTI UNIVERSITARI

LORO SEDI

Oggetto: Cofinanziamento programmi di ricerca di interesse nazionale - Es.Fin.1997.

In applicazione della innovativa procedura, prevista dal D.M. n.320 del 22.4.97, per la ripartizione delle risorse statali destinate a programmi di ricerca universitaria di rilevante interesse nazionale, si comunica che è terminata la fase di valutazione delle proposte presentate, secondo le modalità indicate nel citato decreto.

Appare opportuno evidenziare con alcuni dati quantitativi, la complessità delle operazioni poste in essere per l'operatività delle nuove modalità di finanziamento.

Nel quadro sottostante vengono riportati, per ciascuna area disciplinare, il numero dei programmi nazionali (modelli A) e dei collegati programmi di unità locali (modelli B) presentati alla scadenza del 30 luglio u.s..

AREA SCIENTIFICA

MODELLI A

MODELLI B

Sc. matematiche

30

396

Sc. fisiche

71

416

Sc. chimiche

53

671

Sc. della terra

32

319

Sc. biologiche

117

1.114

Sc. mediche

287

1.833

Sc. agrarie e veterinarie

86

800

Ing. civile ed architet.

123

844

Ing. industriale e dell’informazione

126

1.035

Sc. antichità, filologiche, ...

249

964

Sc. storiche, filosofiche, ...

196

831

Sc. giuridiche

87

346

Sc. economiche e statistiche

136

615

Sc. politiche e sociali

52

200

TOTALE

1.645

10.384



  • Tutti i programmi (nazionali) sono stati sottoposti, con modalità informatica e con tutela dell'anonimato, a revisione.
  • L'insieme dei revisori anonimi costruito sulla base delle segnalazioni avute dai Garanti da: Rettori, Direttori di Dipartimento, Accademie ed Istituzioni di ricerca nazionali ed internazionali, è pari a 4.901 soggetti.
  • I revisori utilizzati, previa verifica di assenza di incompatibilità, a fini della revisione, sono stati più di 2.000.

La metodologia di valutazione applicata, ha permesso, per la prima volta, la costruzione di una prima banca-dati che verrà ampliata e perfezionata nel prossimo anno in modo tale da rendere più tempestiva e più efficace la fase relativa alla revisione dei programmi di ricerca.

A seguito delle revisioni operate, il Comitato dei Garanti ha definito, in considerazione degli stanziamenti disponibili per il corrente anno, la lista dei programmi di ricerca ammessi al cofinanziamento ministeriale, nonché l'assegnazione proposta per ognuno.

In relazione ai criteri adottati per la selezione delle proposte, il Comitato dei Garanti, ha predisposto apposito documento consultabile al seguente indirizzo Internet:


http://ricerca-cofin.cineca.it/murst-dae/welcome_garanti.htm

 

A tutti i coordinatori scientifici nazionali verrà trasmesso, via posta elettronica, specifica nota contenente anche le modalità di consultazione dei giudizi espressi in sede di valutazione dei programmi.

Tutto ciò premesso, si allega alla presente nota, l'elenco dei programmi di ricerca nazionali ammessi al cofinanziamento per il 1997.

L'effettivo accreditamento, all'Università di appartenenza del coordinatore scientifico nazionale, della somma indicata a lato di ciascun programma, è comunque condizionato dall'accettazione da parte del coordinatore e dalla necessaria certificazione, da parte del Rettore della sede, sulla effettiva disponibilità delle risorse complessivamente esposte in sede di presentazione della domanda.

Al fine di accelerare tale fase di verifica, ciascun Ateneo, dal 9 gennaio p.v., potrà prendere visione su Internet, utilizzando la password già in precedenza assegnata, dei programmi, che risultano cofinanziati, presentati da propri docenti, sia in qualità di coordinatori scientifici nazionali (modelli A), che di responsabili di unità locali (modelli B). Allo stesso indirizzo sarà disponibile una nota illustrativa di maggior dettaglio sulla procedura di certificazione delle somme esposte.

Le certificazioni necessarie per l'erogazione dei finanziamenti, sono solo quelle relative al modello A (che rappresenta l'insieme del programma). Pertanto tutti i Rettori degli Atenei di appartenenza dei responsabili di unità locali (modelli B), dovranno far pervenire le loro certificazioni sulle somme esposte, al Rettore dell'Università del coordinatore scientifico nazionale del programma, utilizzando l'apposita procedura informatizzata resa disponibile al sopra citato indirizzo.

Il Rettore dell'Università ed il coordinatore scientifico nazionale, acquisite le suddette certificazioni, dovranno sottoscrivere il predisposto prospetto, che, sempre al suddetto indirizzo, sarà possibile recuperare per l'inoltro, via posta normale, entro e non oltre il 30 gennaio 1998, al Murst Dipartimento Affari Economici Uff.III.

Il mancato invio del suddetto prospetto, entro la data indicata, comporterà l'esclusione dal cofinanziamento del programma di ricerca.

Tutta la documentazione a supporto delle certificazioni prodotte dagli Atenei sedi dei coordinatori scientifici nazionali, dovrà essere raccolta e conservata, per eventuali verifiche da parte di questo Ministero, presso tale sede.

Si precisa che le quote di finanziamento ministeriale che dovessero rendersi disponibili a seguito delle verifiche di cui sopra, saranno utilizzate per i programmi che, pur avendo avuto una valutazione positiva, sono stati esclusi perchè fuori delle attuali risorse.

Si rappresenta inoltre che, con la finalità di rendere più tempestiva ed efficace l'utilizzazione delle risorse disponibili, le somme stanziate dai singoli Atenei per i programmi finanziati, rimangono a destinazione vincolata fino alla conclusione del programma stesso; il cofinanziamento del MURST potrà essere utilizzato per la durata prevista del progetto, con decorrenza dal 15 febbraio 1998 per i programmi relativi al cofinanziamento 1997.

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO
f.to Giovanni D'Addona