Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 21 aprile 1999, protocollo n.3139

D.P.C.M. 30.4.1997 - nuovi criteri di merito per gli immatricolati.


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Università e della Ricerca


DIPARTIMENTO PER L’AUTONOMIA UNIVERSITARIA E GLI STUDENTI UFFICIO II
Protocollo: n.3139
Roma, 21 aprile 1999

Ai Rettori delle Università
Ai Direttori degli Istituti di Istruzione
Universitaria 
 
Ai Presidenti degli Enti regionali per il
Diritto allo Studio

LORO SEDI

Oggetto: D.P.C.M. 30.4.1997 - nuovi criteri di merito per gli immatricolati.

Come è noto alle SS.LL. il D.P.C.M. 30 aprile 1997 “Uniformità di trattamento sul diritto agli studi universitari ai sensi dell’art.4 della legge 2 dicembre 1991,n.390”, all’art.4, nel definire i criteri di merito per l’assegnazione delle borse di studio e degli altri interventi in favore degli studenti capaci e meritevoli, privi di mezzi, prevede che lo studente che si immatricoli debba possedere un voto di diploma non inferiore a 42/60.

Poiché il nuovo esame di Stato a compimento degli studi superiori introduce, dall’anno scolastico 1998/99, una votazione finale espressa in centesimi, con voto minimo richiesto di 60, ne consegue la necessità di interpretare, alla luce dei nuovi parametri di valutazione, la citata norma al fine di fornire una corretta informativa agli studenti che hanno effettuato le preiscrizioni ai sensi dell’art.3 del D.M. 21 luglio 1997, n.245, e ai responsabili degli Enti regionali per il Diritto allo Studio, per la predisposizione dei bandi di concorso per l’anno accademico 1999/2000 nei termini indicati dalla nuova normativa introdotta dal Ministero della Pubblica Istruzione.

In base alle attuali disposizioni, pertanto, il limite di merito richiesto agli studenti che si immatricolino dal prossimo a.a. 1999/2000, al fine di consentire loro l’accesso ai vari benefici, deve intendersi in 70/100.

p. IL MINISTRO
SOTTOSEGRETARIO DI STATO
(f.to Luciano GUERZONI)