Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 24 marzo 1999, protocollo n.67/SI

Procedure telematiche per il reclutamento dei ricercatori e dei professori universitari


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Università e della Ricerca


Ufficio Centrale per il Sistema Informativo
Protocollo: n.67/SI
Roma, 24 marzo 1999

Ai Rettori delle Università
Ai Direttori degli Istituti di
Istruzione Universitaria

LORO SEDI


Al Presidente della CRUI
Al Presidente del CUN

LORO SEDI

Oggetto: Procedure telematiche per il reclutamento dei ricercatori e dei professori universitari

      Facendo seguito alla nota n. 026 del 18 febbraio 1999 del Dipartimento per l'Autonomia Universitaria e gli Studenti, si forniscono le informazioni e le indicazioni necessarie per la predisposizione e gestione delle procedure telematiche per la pubblicizzazione delle varie fasi del reclutamento in oggetto e per le elezioni dei componenti delle commissioni giudicatrici.

      Come è noto, in data 4 marzo 1999, è stata adottata una specifica intesa tra il MURST e la CRUI per permettere, attraverso una procedura elettorale unificata e validata a livello nazionale, il più alto grado possibile di efficienza, di efficacia e di garanzia. A tal fine, è stato anche costituito uno specifico comitato tecnico per la validazione della predetta procedura.

      Il sistema informatico predisposto prevede tre sottosistemi:

1. per rendere pubbliche con tempestività tutte le informazioni sui bandi e sulle procedure conseguenti (all'indirizzo Internet http://reclutamento.murst.it );

2. per lo scambio di informazioni "sicure" tra le amministrazioni degli Atenei e il MURST, su un sito ad accesso riservato;

3. per lo svolgimento delle elezioni delle commissioni attraverso meccanismi di voto elettronico con garanzie di anonimato, tempestività e sicurezza di spoglio.

      Questo Ministero ha affidato al CINECA, in via sperimentale ed in attesa di dotarsi della struttura informatica strumentale necessaria, l'incarico di realizzare e gestire i sistemi e le procedure di cui ai punti precedenti. In prima applicazione, tale incarico prevede la messa a disposizione e la distribuzione delle apparecchiature necessarie per la gestione dei seggi elettorali e la loro manutenzione centralizzata.

      Ciascun seggio elettorale sarà composto da almeno due postazioni di voto costituite da due network computer corredati da lettori di smartcard, da una stampante di rete, da un router, da un accesso base ISDN dedicato e da un apparecchio telefono ISDN da utilizzare come hot line durante le operazioni di voto.

      Il Ministero assicurerà almeno un seggio elettorale per ciascuna Università. Tuttavia, in considerazione del numero di concorsi banditi e del conseguente numero di elettori coinvolti per i vari settori scientifico disciplinari, ulteriori seggi potranno essere predisposti, con oneri a carico di ciascun Ateneo interessato, fermo restando l'impegno ad utilizzare attrezzature e procedure identiche a quelle previste, dandone tempestiva comunicazione a questo Ufficio.

      La realizzazione del sistema sopra descritto, considerati i tempi ristretti, comporta l'urgente individuazione di un referente informatico per ciascun Ateneo, che dovrà in primo luogo individuare la localizzazione fisica dei seggi, al fine di predisporre, in tempo utile, i collegamenti telefonici necessari.

      Si richiama l'attenzione delle SS.LL. sulla inderogabile necessità del rispetto dei tempi previsti per le comunicazioni dei nominativi dei membri designati quali componenti interni delle commissioni giudicatrici, al fine di definire gli elenchi concernenti l'elettorato attivo e passivo che questo Ministero metterà a disposizione almeno venti giorni prima dello svolgimento delle votazioni, che, come concordato, sono state fissate con inizio dal 14 giugno p.v..

      Si richiama infine l'attenzione delle SS.LL. sulla necessità che i competenti uffici amministrativi di ciascun Ateneo si impegnino, utilizzando il supporto informativo nazionale, a comunicare per via telematica tutti i dati concernenti i candidati, i risultati elettorali e la nomina dei commissari. Appare inoltre opportuno che contestualmente all'indicazione del responsabile informatico venga indicato anche il responsabile del procedimento amministrativo.

      Si resta, pertanto, in attesa di conoscere improrogabilmente entro il 30 marzo p.v. i nominativi dei predetti responsabili, per i quali, come concordato con la CRUI, questo Ministero intende organizzare specifici seminari informativi, le cui date di svolgimento saranno comunicate al più presto.

Il Dirigente Generale
(dott. Giorgio Bruno CIVELLO)
f.to CIVELLO