Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Ministeriale 17 luglio 2000

Definizione c.d.l. presso Università di Modena e Reggio Emilia

Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Università e della Ricerca


VISTA la legge 9 maggio 1989, n.168;

VISTA la legge 2 agosto 1999, n.264 recante norme in materia di accessi ai corsi universitari ed, in particolare, l’articolo 1, comma 1, lettera e);

VISTO il decreto legislativo 25 luglio 1998, n.286 ed, in particolare, l’articolo 39, comma 5;

VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999, n.394 ed, in particolare, l’articolo 46;

VISTA la richiesta in data 10 luglio 2000 dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia in ordine alla necessità di programmare il numero dei posti disponibili per le immatricolazioni nell’anno accademico 2000/2001 ai corsi di laurea Interfacoltà in Biotecnologie, in Lingue e Culture Europee, in Scienze della Programmazione Sanitaria, in Scienze della Cultura, in Scienze delle Comunicazioni e in Biotecnologie (agrarie vegetali);

PRESO ATTO che il corso di laurea Interfacoltà in Biotecnologie è stato attivato nell’anno accademico 1996/97, che il corso di laurea in Lingue e Culture Europee è stato attivato nell’anno accademico 1997/98, che i corsi di laurea in Scienze della Programmazione Sanitaria, in Scienze della Cultura, e in Scienze delle Comunicazioni sono stati attivati nell’anno accademico 1998/99 e che il corso di laurea in Biotecnologie (agrarie vegetali) è stato attivato nell’anno accademico 1999/2000, come attestato dal predetto Ateneo;

D E C R E T A:

Per l’anno accademico 2000/2001 il numero dei posti disponibili per le immatricolazioni ai seguenti corsi di laurea dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia è così determinato:

corso di laurea Interfacoltà in Biotecnologie: 60 per gli studenti comunitari e non comunitari residenti in Italia di cui all’art.39, comma 5, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n.286, e 7 per gli studenti non comunitari residenti all’estero;

corso di laurea in Lingue e Culture Europee: 150 per gli studenti comunitari e non comunitari residenti in Italia di cui all’art.39, comma 5, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n.286 e 7 per gli studenti non comunitari residenti all’estero;

corso di laurea in Scienze della Programmazione Sanitaria: 50 per gli studenti comunitari e non comunitari residenti in Italia di cui all’art.39, comma 5, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n.286 e 5 per gli studenti non comunitari residenti all’estero;

corso di laurea in Scienze della Cultura: 100 per gli studenti comunitari e non comunitari residenti in Italia di cui all’art.39, comma 5, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n.286 e 7 per gli studenti non comunitari residenti all’estero;

corso di laurea in Scienze delle Comunicazioni: 180 per gli studenti comunitari e non comunitari residenti in Italia di cui all’art.39, comma 5, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n.286 e 7 per gli studenti non comunitari residenti all’estero;

corso di laurea in Biotecnologie (agrarie vegetali): 50 per gli studenti comunitari e non comunitari residenti in Italia di cui all’art.39, comma 5, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n.286 e 10 per gli studenti non comunitari residenti all’estero;

L’ammissione degli studenti è disposta dall’Ateneo secondo le modalità di cui all’articolo 4, comma 1, della legge n.264/1999 pubblicizzate nel relativo bando.

Il presente decreto è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Roma, 17 luglio 2000

p. IL MINISTRO
f.to Il Sottosegretario di Stato
(Prof. Luciano Guerzoni)