Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 22 settembre 2000, protocollo n.AF/T/181/2000

richieste di sperimentazione.


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Università e della Ricerca


ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE

Protocollo: n.AF/T/181/2000
Roma, 22 settembre 2000

Ai Direttori degli
I.S.I.A.
Conservatori di musica
Accademia di belle arti
Accademie di belle arti legalmente riconosciute
Accademia nazionale di danza
Accademia nazionale di arte drammatica
Istituti musicali pareggiati

LORO SEDI

Oggetto: richieste di sperimentazione.

Come è noto, la legge di riforma n.508/99 prevede che le istituzioni di alta cultura artistica e musicale rilascino specifici diplomi accademici di primo e secondo livello, nonché di specializzazione, di perfezionamento e di formazione alla ricerca.

Il processo di trasformazione è demandato ad una serie di regolamenti, tra cui fondamentali ai fini dell'offerta formativa sono quello dell'autonomia statutaria e quello che fissa i criteri generali per gli ordinamenti didattici.

La volontà del legislatore impegna il Ministero e codeste Istituzioni a promuovere l'innovazione didattica entro i limiti e secondo criteri generali che verranno fissati da un apposito regolamento.

In tale contesto, appare incoerente autorizzare in modo indiscriminato nuove sperimentazioni che potrebbero poi risultare contrarie alla riforma e non in sintonia con i parametri di riferimento per l'attivazione dei nuovi corsi, certamente diversi dagli attuali per contenuto, articolazione e durata.

 

Si ritiene pertanto che gli Istituti possano attivare nell'anno accademico 2000/2001 nuove sperimentazioni di attività formativa:

·      che non abbiano come presupposto la soppressione di insegnamenti fondamentali e caratterizzanti;

·      che non siano di fatto attivazione di nuovi corsi totalmente sostitutivi dei precedenti;

·      che siano tendenzialmente coerenti con la volontà del legislatore di articolare i corsi in modo tale che gli studenti possano conseguire un diploma di primo o secondo livello;

·        che riguardino, per i Conservatori di musica, Istituti musicali pareggiati e l'Accademia nazionale di danza, il periodo superiore degli studi.

Per quanto riguarda le sperimentazioni già autorizzate ed iniziate nello scorso o nei precedenti anni accademici, nulla osta alla loro conferma con l'avvertenza che il connesso onere finanziario già trova copertura nei flussi di spesa di ciascuna istituzione precedentemente posti a carico del Ministero della Pubblica Istruzione.

Sulla base dei criteri sopra indicati, le Istituzioni che hanno già richiesto la sperimentazione e le altre che ritengono di proporla, sono pregate di rinnovare la richiesta a questo Ministero - Ufficio Alta formazione artistica e musicale - entro la data inderogabile del 6 ottobre prossimo avvalendosi del fax o della posta elettronica o della consegna manuale (fax n. 06/59912415 - e-mail: giuseppe.varchetta@murst.it - gianfranco.martano@murst.it ).

Per una migliore organizzazione del lavoro istruttorio da parte dell'Ufficio, si prega di voler compilare ed inviare, insieme alle richieste, anche la scheda riepilogativa come da facsimile allegato.

L'Ufficio comunicherà l'accoglimento o meno delle stesse entro la data del 25 ottobre con le medesime modalità fissate per l'inoltro delle richieste.

Il Sottosegretario di Stato
Prof. Luciano GUERZONI