Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 23 dicembre 2002, protocollo n.2160

D.M. 8.5.2001. Programmazione del sistema universitario per il triennio 2001-2003, art. 10 – Internazionalizzazione.


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per la programmazione, il coordinamento e gli affari economici SAUS – Ufficio V
Protocollo: n.2160
Roma, 23 dicembre 2002

Ai RETTORI delle Università
Ai DIRETTORI degli Istituti di Istruzione Superiore

LORO SEDI

Oggetto: D.M. 8.5.2001. Programmazione del sistema universitario per il triennio 2001-2003, art. 10 – Internazionalizzazione.

Si fa riferimento alla nota di indirizzo del MURST del 27 luglio 2001, prot. n. 1581, con la quale è stato varato il piano di internazionalizzazione del sistema universitario, appositamente finanziato con le risorse di cui all’art. 10 del D.M.8.5.2001.
Si segnala in proposito, che in attuazione del predetto piano, sono pervenute al MIUR 270 proposte, presentate da 61 Atenei, di cui
- 198 di tipologia A
- 35 di tipologia  B
- 37 di tipologia C,

con una richiesta di finanziamenti per un totale di € 22.043.315.
Questo Ministero si è avvalso anche del Gruppo di lavoro per la selezione dei progetti nominato dal Ministro con D.M. 26.7.2002 n. 210, coadiuvato per la valutazione da oltre 300 esperti indicati dai Rettori. Tali valutatori, inseriti nella banca dati costruita appositamente dall'Ufficio V e suddivisi per l'area di propria competenza sono stati scelti in modo random dal computer ed hanno provveduto, restando anonimi, all’esame delle proposte presentate dai singoli Atenei in ossequio agli specifici criteri contenuti nell’art. 10 del D.M. 8.5.2001, tenendo conto, in particolare degli aspetti sottindicati.

Per  tutte le tipologie
1) Articolata composizione del partenariato
2) Partenariato strutturato a rete
3) Caratterizzazione interdisciplinare del progetto
4) Impegno dell'Università al co-finanziamento dell'iniziativa proposta in misura superiore al 50% (comprensivo di risorse esterne nazionali) del costo del progetto
5) Indicazione di procedure per la valutazione ex post dei risultati conseguiti
6) Valutazione sulle connessioni con precedenti esperienze internazionali del proponente
7) Sostenibilità temporale del progetto
8) Risorse finanziarie richieste (insufficienti - congrue - eccessive)
9) Commento generale

Per i progetti di tipologia A
1) conseguimento di un doppio titolo o di un titolo congiunto di cui sia garantita la riconoscibilita' o la spendibilità nei paesi partecipanti anche nell'ambito dell'aggiornamento professionale e della formazione ricorrente
2) Sistema di valutazione della qualità del processo formativo
3) Sistema di valutazione ai fini di agevolare l'accesso al mondo del lavoro (employability)
4) Impiego di misure atte a favorire la partecipazione di studenti stranieri
5) Impiego di misure atte a sostenere, anche attraverso l'erogazione di borse di studio, la mobilità degli studenti per un congruo periodo di tempo

Per i progetti di tipologia B
1) Sistema di valutazione della qualità del corso di studio o della struttura didattica proposti atti a valorizzare e promuovere nel paese partner il modello formativo delle università italiane

Per i progetti di tipologia C
1) Sistema di valutazione della qualità, nell’ottica internazionale, dell'assetto organizzativo universitario e della relativa struttura amministrativa
2) Previsione di modalità di diffusione dei risultati raggiunti
3) Impiego di misure atte a favorire scambi di docenti, ricercatori e personale tecnico e amministrativo
4) Collegamento con territorio ed istituzioni a raggio europeo

Sulla base delle valutazioni espresse in ordine al piano di internazionalizzazione formulato da codesto Ateneo, si informa che sono stati ammessi al co-finanziamento i progetti individuati nell’allegata scheda, con a fianco indicato il relativo importo finanziario sostenibile da questo Ministero.
Considerato, inoltre, che l’elevato numero di progetti presentati e l’entità dell’importo finanziario richiesto non hanno consentito, in alcune ipotesi, l’accoglimento del co-finanziamento ministeriale stimato, la S.V. è invitata a compilare in ogni sua parte la scheda che sarà reperibile sul sito web: http://interlink.miur.it/atenei/  ed a trasmetterla, debitamente sottoscritta dalla S.V. a questo Ministero entro il 14 febbraio 2003, a conferma della proposta di fattibilità del progetto, tenuto conto delle risorse finanziarie disponibili.
Resta inteso che la mancata accettazione di uno o più progetti implicherà la riduzione del co-finanziamento assentito per ciascuno dei progetti selezionati e non accettati da codesto Ateneo.


Si ritiene, inoltre, necessario rammentare quanto previsto dall’art.19, commi 2 e 3 del D.M. in oggetto, che trova applicazione anche ai fini dell’attuazione dell’art. 10 di cui trattasi, e cioè :
- per tutte le iniziative finanziate con i fondi previsti dal decreto 8.5.2001 le Università invieranno al Ministero, al termine del periodo che sarà stabilito in sede di comunicazione delle specifiche assegnazioni, una relazione con l’indicazione delle iniziative realizzate, dei risultati conseguiti, delle somme impegnate e di quelle effettivamente spese;
- ove le Università non dovessero utilizzare le risorse finanziarie assegnate entro il  termine del periodo indicato al precedente comma, ovvero si dovessero verificare scostamenti non motivati tra quanto indicato nella relazione preventiva o nelle proposte di cui all'art. 10 e in quella successiva, il Comitato formulerà al Ministero motivate proposte in ordine agli importi che potranno essere recuperati mediante riduzione del contributo da attribuire, relativamente all'anno successivo, sul fondo per il finanziamento ordinario (Università statali) ovvero sul fondo previsto dalla legge 29.7.1991, n. 243 (Università non statali).

Si comunica, infine, che sul medesimo sito web sopracitato:  http://interlink.miur.it, è pubblicato l'elenco dei progetti selezionati, il cui finanziamento graverà non solo sui fondi di cui all’art. 10 del D.M.8.5.2001, ma anche su risorse resesi disponibili da parte dell'Università italo-francese, nonché sui capp. 5551 e 5523 del bilancio di questo Ministero.

Il Direttore Generale
(f.to Antonello Masia)