Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Ministeriale 25 febbraio 2002

Aggiornamento annuale importi minimi delle borse di studio per le diverse tipologie di studenti

Emblema Repubblica Italiana
Il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

VISTO il D.lgs. 30 luglio 1999, n. 300 "Riforma dell'organizzazione del Governo a norma dell'articolo 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59", istitutivo del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca;

VISTA la legge 2 dicembre 1991, n. 390, recante norme sul diritto agli studi universitari;

VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 9 aprile 2001, "Disposizioni per l'uniformità di trattamento sul diritto agli studi universitari a norma dell'art. 4 della legge 2 dicembre 1991, n. 390" ed, in particolare l'art. 9, comma 2, lettere a), b) e c) e comma 8;     

VISTA la nota dell'Istituto Nazionale di Statistica - Dipartimento dell'integrazione e degli standard tecnici  in data 14 febbraio 2002, relativa alla variazione dell' Indice generale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati;

DECRETA:

Art. 1

1. Gli importi minimi delle borse di studio previste dalla legge 2 dicembre 1991, n. 390, articolo 8, e stabiliti ai sensi dell'art. 9, comma 2, del D.P.C.M. citato in premessa secondo la tipologia degli studenti, sono aggiornati per l'anno accademico 2002/2003 con riferimento alla variazione dell'Indice generale ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati corrispondente al valore del 2,7 per cento.

2. Per l'anno accademico 2002/2003, gli importi minimi delle borse sono, pertanto, definiti nel modo seguente:

a) studenti fuori sede                Euro     4.005,30        

b) studenti pendolari                Euro     2.208,05        

c) studenti in sede                    Euro     1.509,69

Roma, 25 febbraio 2002

Il Ministro
(f.to Moratti)