Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Ministeriale 25 luglio 2002

Rettifica DM 21 maggio 2002 "Modalità e contenuti per la prova di ammissione alle scuole di specializzazione per l'insegnamento secondario"

Emblema Repubblica Italiana
Il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 VISTO il decreto ministeriale 21 maggio 2002 con il quale sono stati definiti, per l'anno accademico 2002/2003, le modalità ed i contenuti delle prove di ammissione alle Scuole di specializzazione per l'insegnamento secondario ai sensi di quanto disposto dall'articolo 4, comma 1, della legge 2 agosto 1999, n.264;

 VISTA la nota del Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università italiane trasmessa ai Rettori  in data 11 luglio 2002;

 VISTO il parere espresso dal Consiglio Universitario Nazionale nella seduta dell'11 e 12 giugno 2002;

 VISTA la nota trasmessa, d'ordine del Ministro, ai Rettori delle Università in data 15 luglio 2002;

 RITENUTA la necessità e l’urgenza di provvedere ad una rettifica del richiamato D.M. ed, in particolare dell’articolo 6, comma 1,  lettera b) perché sia chiarito quale titolo di laurea sia valido per l'ammissione alle predette Scuole di specializzazione;


D E C R E T A:

Art.1


All’articolo 6, comma 1, lettera b) del D.M. 21 maggio 2002 in premesse citato, la locuzione "voto di laurea prescritta per l'ammissione" è sostituita dalla seguente "voto di laurea di cui agli articoli 3, comma 1 e  4, comma 1,  della legge 19 novembre 1990, n.341"

Il presente decreto è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Roma, 25 luglio 2002

Il Ministro
(f.to Letizia Moratti)