Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Ministeriale 28 maggio 2002 n. 739-RIC

Decreto di approvazione proposte commissione FIRB

Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

IL VICE-MINISTRO

VISTO il Decreto Legislativo 30 luglio 1999 n. 300 istitutivo, tra l’altro, del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca;

VISTO il Decreto Legislativo 5 giugno 1998, n. 204, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 151 del 1 dicembre 1998, recante “Disposizioni per il coordinamento, la programmazione e la valutazione della politica nazionale relativa alla ricerca scientifica e tecnologica, a norma dell'art. 11, comma 1, lettera d) della legge 15 marzo 1997, n. 59”, e successive modificazioni e integrazioni;

VISTO il Programma Nazionale della Ricerca (di seguito indicato PNR), approvato dal CIPE con deliberazione del 21 dicembre 2000, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 71 del 26 marzo 2001;

VISTA la legge 23 dicembre 2000, n. 388, recante "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2001);

VISTO, in particolare, l'art. 103 della citata legge n. 388/00 che, ai commi 1, 2 e 3, ha previsto la destinazione di una quota pari al 10% dei proventi derivanti dal rilascio delle licenze individuali per i sistemi mobili di terza generazione, per le specifiche iniziative ivi indicate e con particolare riferimento al finanziamento della ricerca scientifica nel quadro del PNR;

VISTO l'art. 104, commi 1 e 2 della citata legge 388/00 con i quali, al fine di favorire l'accrescimento delle competenze scientifiche del paese e di potenziarne la capacità competitiva a livello internazionale, viene istituito il Fondo per gli Investimenti della Ricerca di Base (di seguito denominato FIRB) e ne vengono individuate le finalità;

VISTO il Decreto Ministeriale n. 199-Ric. dell’8 marzo 2001, registrato alla Corte dei Conti il 14 marzo 2001, recante: “Criteri e modalità procedurali per l'assegnazione delle risorse finanziarie del Fondo per gli Investimenti della Ricerca di Base”, pubblicato sul Supplemento ordinario n. 224 alla Gazzetta Ufficiale n. 204 del 3 settembre 2001;
 
VISTO, in particolare, l'art. 6 del Decreto 8 marzo 2001 che disciplina le modalità procedurali per il finanziamento di progetti autonomamente presentati per lo svolgimento di attività di ricerca di base di alto contenuto scientifico e tecnologico, anche a valenza internazionale;

VISTE le domande di finanziamento presentate, ai sensi del richiamato art. 6 del Decreto Ministeriale 8 marzo 2001, a decorrere dal  1° ottobre 2001 secondo le specifiche modalità del D.D. n. del 14 settembre 2001;

VISTO il Decreto ministeriale 11 maggio 2001, prot. n. 449 Ric., con cui è stata nominata la Commissione incaricata, ai sensi dell’articolo 4, comma 2 del predetto decreto 8 marzo 2001, di valutare i progetti da ammettere al finanziamento;

VISTI i criteri e i parametri fissati dalla Commissione, per la valutazione dei predetti progetti definiti, nella seduta del 7 novembre 2001;

CONSIDERATO, in particolare, che la Commissione ha ritenuto opportuno, anche in relazione alle risorse finanziarie disponibili, sottoporre a valutazione in una prima fase i 330 progetti pervenuti in data 1 ottobre 2001;

TENUTO conto dei pareri espressi dalla Commissione nelle sedute del 27 marzo, del 10 aprile e del 24 aprile 2002 in merito alla finanziabilità dei progetti sottoposti alla valutazione;

VISTE le disponibilità del FIRB per l’esercizio 2001;


DECRETA

Articolo unico

1. Le proposte della Commissione di cui all’articolo 4, comma 2, del Decreto ministeriale n. 199-Ric. del 8 marzo 2001, espresse nelle sedute del 27 marzo, del 10 aprile e del 24 aprile 2002 e che, in allegato, formano parte integrante del presente decreto, sono approvate.

2. Con decreto del Direttore del Servizio per lo Sviluppo e il Potenziamento dell’Attività di Ricerca si provvede all’impegno delle risorse nonché, ai sensi dell’articolo 6, comma 5, del Decreto ministeriale n. 199-Ric. del 8 marzo 2001, alla definizione delle modalità di erogazione, di monitoraggio delle attività realizzate e di controllo dei risultati conseguiti.

Roma, 28 maggio 2002
IL VICE-MINISTRO
Guido Possa