Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 13 dicembre 2004, protocollo n.1311

D.M. 8 maggio 2001 (programmazione del sistema universitario per il triennio 2001-2003) come ridefinito, per la parte finanziaria, con il D.M. 24 aprile 2002 – attuazione art. 19 (Relazioni delle Università).


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

DIPARTIMENTO PER L’UNIVERSITA’, L’ALTA FORMAZIONE ARTISTICA, MUSICALE E COREUTICA E PER LA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA DIREZIONE GENERALE PER L’UNIVERSITA’ UFFICIO V
Protocollo: n.1311
Roma, 13 dicembre 2004

Ai
Rettori delle Università e delle Istituzioni universitarie
LORO SEDI

Ai
Presidenti dei Consorzi per l’insegnamento a distanza
LORO SEDI

e, p.c.:
Al
Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario
SEDE

Oggetto: D.M. 8 maggio 2001 (programmazione del sistema universitario per il triennio 2001-2003) come ridefinito, per la parte finanziaria, con il D.M. 24 aprile 2002 – attuazione art. 19 (Relazioni delle Università).

Facendo seguito alla precedente corrispondenza relativa all’oggetto e, da ultimo, alla nota n. 992 del 21 settembre c.a., si ricorda che il termine fissato con la predetta nota per il completamento e la relativa chiusura della procedura di compilazione delle relazioni di “attuazione” resta fissato al 15 dicembre c.a..

Con la presente si rende noto che, subito dopo tale termine, sarà messa a disposizione delle Istituzioni interessate - che abbiano proceduto alla regolare chiusura degli adempimenti in oggetto - una procedura che consentirà di aggiornare la situazione degli impegni e dei pagamenti relativamente alle voci di spesa già indicate nella relazione di attuazione, i cui dati facevano riferimento al 31 dicembre 2003.

Tale procedura resterà attiva per ulteriori aggiornamenti fino a successivo avviso che sarà inserito sulla home page del sito predisposto.

E’ appena il caso di ricordare che la mancata chiusura della procedura di compilazione delle relazioni di “attuazione” non consentirà l’attivazione della predetta procedura di aggiornamento e determinerà le conseguenze previste dall’art. 19, comma 3, del D.M. in oggetto.

Il Direttore Generale
(f.to Antonello Masia)