Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 12 novembre 2004, protocollo n.5289

Attivazione corsi ai sensi dell’articolo 2 della Legge 143/04, presso i Conservatori di musica.


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Università, l’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica e per la Ricerca Scientifica e Tecnologica Direzione Generale per l’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica Ufficio II
Protocollo: n.5289
Roma, 12 novembre 2004

Ai Direttori dei Conservatori di Musica

e p.c.: Alle Organizzazioni Sindacali

Ai Direttori Generali degli USR

LORO SEDI

Oggetto: Attivazione corsi ai sensi dell’articolo 2 della Legge 143/04, presso i Conservatori di musica.

Con D.M.  n. 100 dell’8 novembre 2004, è stata autorizzata presso i Conservatori di musica, nell’ambito della scuola di Didattica, l’attivazione dei corsi previsti dall’articolo 2, commi 2, 4 e 4 bis della Legge 4 giugno 2004, n. 143.

Con la presente nota vengono fornite indicazioni operative al fine di garantire agli interessati la possibilità di iscriversi puntualmente ai suddetti corsi, in base ai requisiti richiesti.

A) Corso speciale annuale (art. 2, comma 2 – L. 143/04).

A norma dell’articolo 2, comma 2 della L. 143/04, possono iscriversi al corso speciale annuale, gli insegnanti in possesso del diploma rilasciato dai Conservatori di musica o Istituti Musicali pareggiati, privi di abilitazione all’insegnamento, che abbiano prestato almeno 360 giorni di servizio complessivi, in una della classe di concorso 31A o 32A, dal 1 settembre 1999 al 6 giugno 2004, data di entrata in vigore della suddetta Legge, per il conseguimento dell’abilitazione nelle predette classi di concorso.

B) Corso corrispondente all’ultimo anno della Scuola di didattica della musica (art. 2, comma 4 – L. 143/04).

A norma dell’articolo 2, comma 4, della L. 143/04, possono iscriversi al corso corrispondente all’ultimo anno della Scuola di didattica della musica – coordinato con le relative classi di strumento -,  anche in sopranumero, gli insegnanti in possesso del diploma rilasciato dai Conservatori di musica o Istituti Musicali pareggiati, privi di abilitazione all’insegnamento, che abbiano prestato almeno 360 giorni di servizio nella classe di concorso 77A, dal 1 settembre 1999 alla predetta data del 6 giugno 2004, ai fini del conseguimento di specifica abilitazione per lo strumento musicale, nonché per educazione musicale nella scuola secondaria.


C) Corso corrispondente all’ultimo anno della Scuola di didattica della musica (art. 2, comma 4bis  – L. 143/04).

A norma dell’articolo 2, comma 4bis della L. 143/04, possono iscriversi al corso corrispondente all’ultimo anno della Scuola di didattica della musica – coordinato con le relative classi di strumento -, gli insegnanti in possesso del diploma rilasciato dai Conservatori di musica o Istituti Musicali pareggiati, e abilitati all’insegnamento nella classe di concorso 31A o 32A, che abbiano prestato almeno 360 giorni di servizio nella classe di concorso 77A, dal 1 settembre 1999 alla predetta data del 6 giugno 2004 ai fini del conseguimento dell’abilitazione in quest’ultima classe di concorso.

Per l’ammissione ai corsi gli aspiranti devono aver prestato servizio di insegnamento nelle istituzioni statali, paritarie – in questo ultimo caso dal momento del riconoscimento della parità - pareggiate o legalmente riconosciute, con il possesso del prescritto titolo di studio e per insegnamenti corrispondenti a posti di ruolo o alla classe di concorso.

 

Presentazione della domanda


1.Gli aspiranti alla frequenza dei corsi devono produrre apposita istanza, precisando il corso, le abilitazioni richieste e, nel caso della classe di concorso 77A, devono indicare lo strumento musicale – tra quelli compresi nella stessa classe di concorso – per il quale sono in possesso di diploma di Conservatorio e per il quale intendono conseguire l’abilitazione.

2.Le domande di ammissione vanno inoltrate per via telematica, utilizzando il sito  http://afam.miur.it/corsi. Gli aspiranti dovranno registrarsi per poter accedere al modulo on line, appositamente predisposto. L’accesso al sistema avverrà dal 24 novembre sino alle ore 14 del 7 dicembre.

3.I candidati, nel contesto del modulo domanda, dovranno indicare, tra l’altro, in stretto ordine di preferenza, non più di 10 Conservatori scelti dall’elenco delle Istituzioni che hanno determinato il contingente di posti disponibili;

4.Copia della domanda ottenuta dalla procedura informatica, debitamente firmata, dovrà essere inviata mediante raccomandata con ricevuta di ritorno o presentata direttamente alla segreteria didattica ed amministrativa del Conservatorio prescelto per conferma dell’iscrizione al corso, entro il 20 dicembre.

5.Contestualmente il candidato deve presentare la certificazione comprovante il possesso del requisito dei 360 giorni di servizio, ovvero dichiarazione sostitutiva relativa ai servizi prestati, vidimata dalla istituzione presso la quale il servizio medesimo è stato prestato. Dovrà altresì, essere allegato un curriculum personale documentato relativo ai titoli artistici e culturali e ad eventuali abilitazioni già possedute, al fine di consentire al predetto Conservatorio di procedere alla verifica sia dei requisiti richiesti che dei titoli presentati dal candidato.

6.Tutti i candidati sono ammessi ai corsi con riserva di accertamento dei requisiti prescritti.

8.L’esclusione per mancanza dei predetti requisiti è effettuata sulla base delle dichiarazioni rese dal candidato nella domanda, ovvero sulla base della documentazione prodotta, ovvero sulla base di accertamenti disposti dall’Amministrazione.

9.Detta esclusione è disposta dal Direttore Generale dell’Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, con decreto motivato, che può essere emesso in qualsiasi fase della procedura. A tal fine i Direttori delle Istituzioni, sedi di svolgimento dei corsi, cui il candidato ha presentato domanda di conferma, invieranno alla Direzione Generale A.F.A.M. apposito elenco, distinto per classe di concorso e per procedura, dei candidati per i quali sussistono i motivi di esclusione, indicando, a fianco di ciascun nominativo, le cause specifiche di esclusione e inviando fotocopia della domanda e della relativa documentazione.

10.Qualora i motivi che determinano l’esclusione siano accertati dopo la conclusione del corso, il Direttore Generale dell’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica dispone, con decreto motivato, la decadenza da ogni diritto conseguente alla partecipazione. Del provvedimento di decadenza sarà data integrale comunicazione all’interessato, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento.


Determinazione dei posti disponibili


Presso ciascun Conservatorio, sede dei corsi di abilitazione, il Consiglio Accademico, ove costituito, o il Collegio dei docenti, determina il numero massimo dei candidati da ammettere ai corsi, in relazione alla disponibilità di strutture, di personale docente e non docente e di dotazioni didattico strumentali.

Detto numero è comunicato dall’Istituzione direttamente al CINECA utilizzando l’apposita procedura che sarà disponibile dal 19 novembre fino alle ore 18,00 del 23 novembre attraverso il sito http://afam.miur.it/istituzioni . Entro il 24 novembre il contingente è, altresì, affisso all’albo dell’Istituzione e pubblicato sul sito Internet del M.I.U.R./AFAM, per consentire ai candidati di indicare, tempestivamente, nella domanda le istituzioni prescelte per la frequenza ai corsi.

Il numero minimo per l’attivazione dei corsi è di cinque unità.


Modalità per l’ammissione ai corsi
 
L’assegnazione dei candidati ai Conservatori di musica per la frequenza dei corsi è effettuata tramite procedura informatica, sulla base della graduatoria formulata, sempre con procedura informatica, ai sensi dell’articolo 3, comma 3 del Decreto Ministeriale dell’8 novembre 2004, n. 100.

Detta assegnazione tiene conto dell’ordine di priorità delle sedi espresse dai candidati nel modulo di domanda, entro il limite del  contingente fissato da ciascun Conservatorio.

Le graduatorie provvisorie saranno consultabili in via telematica il giorno 9 dicembre 2004 sul sito http://afam.miur.it/corsi, al fine di consentire entro il termine perentorio del 20 dicembre la presentazione di motivate richieste di rettifica al Direttore del Conservatorio assegnato. Quest’ultimo, ove ne verifichi la fondatezza, procede a segnalare al CINECA per i successivi adempimenti, le correzioni richieste.

Le graduatorie definitive e le sedi assegnate per la frequenza saranno pubblicate entro il 30 dicembre 2004.

Con comunicazione successiva le Istituzioni, sedi di svolgimento dei corsi, renderanno nota la data di inizio dei corsi stessi.

I Consigli di Amministrazione determineranno l’ammontare dei contributi di iscrizione e di frequenza a carico dei corsisti stessi.

Si pregano le SS.LL di dare alla presente nota la massima diffusione invitando le rispettive segreterie didattiche amministrative a curarne la più ampia e tempestiva pubblicizzazione nei confronti degli interessati.

Si confida nella cortese, fattiva e sperimentata collaborazione delle SS.LL..

Il Direttore Generale
(f.to Giorgio Bruno Civello)




Allegati:
Scadenzario