Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 13 settembre 2004, protocollo n.4167

Attivazione del corso sperimentale triennale in “Arti visive e discipline dello spettacolo” indirizzi: Pittura, Scultura, Scenografia, Decorazione, Grafica. – Chiarimenti.


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Università, l’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica e per la Ricerca Scientifica e Tecnologica Direzione Generale per l’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica Ufficio II
Protocollo: n.4167
Roma, 13 settembre 2004

AI DIRETTORI DELLE ACCADEMIEDI BELLE ARTI

LORO SEDI

Oggetto: Attivazione del corso sperimentale triennale in “Arti visive e discipline dello spettacolo” indirizzi: Pittura, Scultura, Scenografia, Decorazione, Grafica. – Chiarimenti.

Si comunica che nel sito del Ministero è stata pubblicata la versione aggiornata dell’allegato A) al D.M. 23 luglio 2004, Prot. n. 73, con le correzioni per alcuni refusi sulle discipline previste dal piano di studi del suddetto decreto.

Con l’occasione, al fine di garantire uniformità di trattamento, si chiarisce che potrà essere consentito l’eventuale passaggio al nuovo triennio degli studenti già iscritti, nell’anno accademico 2003/2004, al primo anno del corso quadriennale e che abbiano riconosciuti almeno 40 crediti corrispondenti al nuovo corso triennale.
 
Si ricorda alle SS.LL. che i curricula dei corsi potranno differenziarsi tra loro, allo scopo di individuare obiettivi formativi funzionali all’approfondimento dei diversi ambiti.

Pertanto, ogni istituzione, nell’ambito della propria autonomia, nel definire il  proprio piano di studio può scegliere di attivare una disciplina anche per più annualità, secondo gli obiettivi formativi da realizzare, tenuto conto altresì del contesto territoriale.

Le scelte debitamente motivate, dovranno essere approvate dal Consiglio accademico o, qualora non costituito, dal collegio dei docenti.

Le istituzioni potranno, inoltre, inserire all’interno delle attività formative affini o integrative, per particolari esigenze didattiche e sino a completamento dei crediti previsti, le discipline afferenti alle attività formative di base e caratterizzanti.

Si richiama, infine, all’attenzione delle SS.LL. quanto già fatto presente nella nota n. 3644 del 27 luglio 2004 sia in ordine alla procedura da seguire per l’attivazione del triennio sperimentale sia in ordine alla necessità della preventiva formale autorizzazione da parte di questo Ministero.

Il Direttore Generale
(f.to Giorgio Bruno Civello)