Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 15 aprile 2005, protocollo n.968/segr/afam

Attività di promozione del sistema superiore di istruzione artistica nazionale: “Settimana Italiana delle Arti – 2005”.


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

DIREZIONE GENERALE PER L’ALTA FORMAZIONE ARTISTICA, MUSICALE E COREUTICA – UFFICIO II
Protocollo: n.968/segr/afam
Roma, 15 aprile 2005

Ai Direttori delle Istituzioni dell’Alta formazione e specializzazione artistica e musicale
LL.SS.

Oggetto: Attività di promozione del sistema superiore di istruzione artistica nazionale: “Settimana Italiana delle Arti – 2005”.

La legge di riforma del sistema artistico italiano di istruzione superiore ha iniziato recentemente una profonda revisione e riorganizzazione finalizzata ad una maggiore qualificazione dell’offerta formativa che tiene conto dei nuovi linguaggi artistici e delle innovazioni dovute alla presenza diffusa e al rapido sviluppo di sistemi tecnici, tecnologici e multimediali, nel rispetto della ricca tradizione artistica nazionale conosciuta nel mondo.

Le Accademie, i Conservatori, gli Istituti superiori musicali e gli Isia appaiono oggi di grande attualità nel contesto europeo, sempre più orientati al mondo del lavoro e delle professioni legate alla creatività e alle nuove tecnologie applicate all’arte.

Il sistema comprende 131 istituzioni dislocate in tutto il territorio nazionale ed offre un ventaglio di oltre 1000 corsi di studio sul modello europeo con un triennio di base ed un successivo biennio specialistico.

Il Ministero nella sua azione di valorizzazione del sistema, per chiunque voglia conoscere più da vicino l’affascinante mondo dove si insegna l’arte ed il design, promuove dal 16 al 22 novembre 2005 una iniziativa culturale di largo respiro, finalizzata a riportare all’attenzione nazionale il settore dell’istruzione superiore artistica, denominata “Settimana Italiana delle Arti”.

In tutto il territorio, le istituzioni del settore apriranno i loro spazi al pubblico, promuovendo convegni, mostre, concerti, spettacoli e varie iniziative culturali, anche sperimentando fruttuose sinergie tra le diverse espressioni ed i diversi saperi artistici presenti nel nostro Paese.

Tutte le iniziative programmate a livello locale dovranno essere comunicate entro il prossimo 30 settembre a questa Direzione Generale, che si adopererà ad inserirle nel programma ufficiale della Settimana, a cui sarà data ampia pubblicità sia a mezzo stampa che Internet.

Il coordinatore nazionale, a cui dovranno essere inviate tutte le iniziative programmate relative alla “Settimana Italiana delle Arti – 2005”, è il dr. Roberto Morese.

Si ringrazia per la collaborazione.

Il Direttore Generale
(f.to Giorgio Bruno Civello)