Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 10 marzo 2005, protocollo n.538

Richiesta potenziale formativo corsi programmati a livello nazionale - anno accademico 2005/2006.


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Università, l’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica e per la Ricerca Scientifica e Tecnologica Direzione per lo studente e il diritto allo studio Ufficio II
Protocollo: n.538
Roma, 10 marzo 2005

Ai Rettori delle Università degli studi
LORO SEDI

Oggetto: Richiesta potenziale formativo corsi programmati a livello nazionale - anno accademico 2005/2006.

Si comunica alle SS.LL. che, in vista della definizione del numero dei posti per le immatricolazioni ai corsi programmati a livello nazionale, di cui all’art.1, comma 1, lettera a) della legge 2 agosto 1999, n.264,  è necessario acquisire l’ offerta potenziale formativa per ciascuna tipologia di corso di studio.

L’offerta formativa per l’area sanitaria, come è noto, scaturisce da criteri espliciti e giustificati che tengono conto, ai sensi della normativa vigente, del fabbisogno di professionalità del sistema sociale e produttivo, sentito il Ministero della salute.

Si ricorda che la programmazione dei posti per le ammissioni ai corsi di laurea delle professioni sanitarie per l’anno accademico in corso è stata determinata anche con riferimento al fabbisogno delle singole Regioni, così come definito nei documenti trasmessi dal Ministero della Salute.

L’obiettivo che si vuole perseguire, d’intesa con il predetto Ministero, è quello di raggiungere gradualmente, per ogni singola figura professionale, il fabbisogno nazionale facendo riferimento infatti alle esigenze delle singole Regioni.

In  tale ottica, il Ministero  della Salute ha trasmesso, in data 2 marzo 2005, le tabelle riepilogative  dell’attuale fabbisogno dell’area sanitaria, predisposto con rispetto a quanto comunicato dalle stesse Regioni (v.allegato)

Pertanto, in vista della programmazione dei corsi in questione per l’anno accademico 2005-2006, si precisa che:

•per i corsi di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia, in Odontoiatria e Protesi Dentaria e in Medicina Veterinaria, il Ministero della Salute ha confermato, per le vie brevi, la necessità di ridurre il numero delle iscrizioni;
•per i corsi di laurea delle professioni sanitarie si dovrà tener conto del fabbisogno sanitario regionale, quale risulta dalle citate tabelle. Si anticipa, pertanto che, per tali corsi, il MIUR accoglierà l’offerta formativa ove coincida con il citato fabbisogno, mentre provvederà ad una riduzione, anche in termini percentuali, ove questa sia in esubero.

Per tutti i corsi citati, nonché per i corsi di laurea e di laurea magistrale direttamente finalizzati alla formazione di architetto, si invitano codesti Atenei  ad utilizzare la procedura informatizzata degli anni precedenti, e che per la circostanza verrà riattivata dal 16 marzo al 12 aprile 2005, facendo riferimento alle schede a suo tempo approntate dal Comitato nazionale di valutazione del sistema universitario, predisposte con riferimento ai parametri di cui alla citata legge n.264/1999.

Dovranno, comunque essere trasmesse anche le deliberazioni che gli organi accademici vorranno assumere nel merito, predisposte secondo lo schema a suo tempo suggerito.

Il Direttore Generale
(f.to Olimpia Marcellini)