Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 31 marzo 2005, protocollo n.958/segr/afam

Premio Nazionale delle Arti – edizione 2005: bando di concorso.


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per l’università, l’alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca scientifica e tecnologica Direzione Generale per l’alta formazione artistica, musicale e coreutica
Protocollo: n.958/segr/afam
Roma, 31 marzo 2005

Ai Direttori dei Conservatori di Musica e degli Istituti Musicali Pareggiati
LL.SS.

Oggetto: Premio Nazionale delle Arti – edizione 2005: bando di concorso.

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nella sua azione di valorizzazione dell’arte e della cultura italiana promuove la terza edizione del Premio Nazionale delle Arti, riservato agli studenti delle istituzioni artistiche e musicali italiane regolarmente iscritti all’anno accademico 2004/2005.
Tale concorso ha anche lo scopo di far emergere la qualità dell’istruzione superiore artistica del nostro Paese e le opportunità che essa offre ai giovani talenti del settore.
Per il settore musicale le discipline in concorso nel 2005 sono le seguenti:

CANTO
CHITARRA
PIANOFORTE
VIOLINO
VIOLONCELLO
MUSICA D’INSIEME DA CAMERA (da 3 a 7 elementi)
MUSICA D’INSIEME JAZZ (da 3 a 10 elementi)

Il Premio Nazionale delle Arti 2005 sarà articolato in 3 fasi distinte ed ogni istituzione partecipante è tenuta a garantire ampia pubblicità all’iniziativa, assicurando pari opportunità a tutti gli studenti.
Non è ammessa la partecipazione al concorso dei vincitori delle precedenti edizioni.

Prima fase.
Si svolgerà all’interno delle singole istituzioni.
Una commissione nominata dal Direttore dovrà selezionare lo studente o il gruppo musicale più meritevole a rappresentare l’istituzione.
I nominativi prescelti dovranno essere comunicati al Ministero entro il prossimo 10 settembre, pena l’esclusione dal concorso, insieme ad un CD, con l’esecuzione del programma scelto dal concorrente della durata massima di trenta minuti e registrato secondo standard professionali senza l’utilizzo di tecniche di editing, un breve curriculum vitae (10 righe) ed il modulo di iscrizione allegato, debitamente compilato in ogni sua voce.

Seconda fase (o inviti)
Una apposita commissione selezionerà, tra tutti i CD inviati e senza conoscere l’identità e l’istituzione di appartenenza dei concorrenti, i finalisti (singoli o gruppi) per ogni disciplina.
I risultati della selezione saranno pubblicati sul seguente sito internet del Ministero: http://www.miur.it/premioarti/

Terza fase.
Il calendario delle prove finali sarà comunicato per il tramite delle proprie istituzioni di appartenenza e pubblicato sul sito internet del Ministero e gli eventuali assenti all’appello, effettuato il giorno indicato, saranno esclusi dal concorso.
I candidati dovranno presentarsi muniti di documento di riconoscimento e, se minorenni, accompagnati da uno dei genitori.
Il Ministro nominerà apposite Giurie, composte da personalità di chiara fama appartenenti al mondo delle Arti, della Musica e della Cultura che avranno il compito di ascoltare dal vivo i finalisti e scegliere i vincitori per ogni disciplina in concorso.
Il giudizio delle Giurie è inappellabile.
Non è ammessa l’assegnazione di ex-aequo per il vincitore.
Le Giurie si riservano la possibilità di assegnare riconoscimenti o segnalazioni speciali tra i partecipanti al concorso o anche “fuori concorso”.
I diritti relativi a qualsiasi registrazione o filmato realizzati per il Premio Nazionale delle Arti appartengono al MIUR e l’eventuale utilizzazione di questo materiale non comporterà il pagamento di alcun compenso.
Le spese di registrazione e di invio dei CD, le spese di viaggio e di soggiorno per la partecipazione alla prova finale, nonché per la premiazione dei vincitori sia degli studenti che degli eventuali accompagnatori e del genitore (per gli studenti minorenni) sono a carico delle istituzioni partecipanti.
Per la disciplina “Musica d’Insieme Jazz” le procedure per la scelta del gruppo vincitore saranno affidate al Conservatorio di Musica “Niccolò Paganini” di Genova.
Tale innovazione risponde alla necessità, stante la grande richiesta e l’interesse suscitato dalla ricerca e dalla sperimentazione di nuovi linguaggi artistici e musicali, di dar vita per la prima volta nell’ambito del Premio nazionale delle arti ad una specifica sezione denominata “Festival giovanile di Musica Jazz”, allo scopo di far conoscere maggiormente nel nostro Paese la varietà dell’offerta formativa dei nostri Conservatori e Istituti musicali e la capacità di coltivare anche linguaggi non tradizionali offrendo l’opportunità di una esibizione dal vivo ai nostri migliori studenti.
Si ricorda che ogni modalità operativa del concorso sarà pubblicata anche sul sito Internet del Ministero dedicato al premio:  http://www.miur.it/premioarti/
Per il Premio Nazionale delle Arti 2005, il coordinatore, a cui dovranno essere inviati tutti i materiali del concorso, è il dr. Roberto Morese.

IL DIRETTORE GENERALE
Dott. Giorgio Bruno Civello




Allegati:
Modulo d'Iscrizione (formato .pdf)