Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Ministeriale 17 febbraio 2006 n. 280

Ripartizione fondi art. 12 e PON 2000-2006 (misure II.1 e III.1) a favore dei 12 progetti ammessi a cofinanziamento

Emblema Repubblica Italiana
Il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca


VISTO il D.M. 5 agosto 2004, n. 262 (pubblicato sulla G.U. n. 277 del 25 Novembre 2004), relativo alla programmazione del sistema universitario per il triennio 2004-2006;

VISTO l’art. 12 del D.M. n. 262/2004, relativo agli “Uffici per il trasferimento delle conoscenze Università-aziende (industrial liaison office)”, che destina alle Università statali risorse finanziarie, in regime di cofinanziamento, pari ad € 4.000.000 nel triennio “al fine di sostenere le azioni per la valorizzazione e la diffusione dei risultati di ricerca ed il loro utilizzo nei processi produttivi caratterizzati da un alto indice di innovazione”;

VISTI, in particolare, i commi 4, 5 e 7 del predetto art. 12;

VISTO il Quadro Comunitario di Sostegno 2000-2006 e successive modifiche e integrazioni;

VISTA la Decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2004) n. 5192 del 15 dicembre 2004 che modifica e sostituisce la Decisione C(2000) n. 2343 del 8 agosto 2000 di adozione del Programma Operativo Nazionale 2000-2006 (PON) “Ricerca Scientifica, Sviluppo Tecnologico, Alta Formazione” per le Regioni dell’Obiettivo 1;

VISTO  che tale Programma Operativo Nazionale 2000-2006 “Ricerca Scientifica, Sviluppo Tecnologico, Alta Formazione”, si articola in Assi prioritari e Misure;

VISTE in particolare le Misure II.1 “Rafforzamento del Sistema Scientifico Meridionale e III.1 “Miglioramento delle risorse umane nel settore della Ricerca e dello Sviluppo Tecnologico”;

VISTO  il Complemento di Programmazione del PON 2000-2006 “Ricerca Scientifica, Sviluppo Tecnologico, Alta Formazione”, approvato il 14 novembre 2000 dal Comitato di Sorveglianza dello stesso PON 2000-2006 e adottato con D.M. n. 872 del 29 dicembre 2000 e successive modifiche ed integrazioni;

VISTO il D.M. 31 gennaio 2005 n. 19, come modificato dal D.M. 30 marzo 2005 n. 85,
con il quale è stato costituito il Comitato tecnico-scientifico avente il compito di definire le linee guida operative per la valutazione ed il monitoraggio dei progetti presentati dagli Atenei per i fini di cui al predetto art. 12;

VISTO l’Avviso n. 527 del 18 maggio 2005 “Modalità e termini per la presentazione di progetti per la costituzione o il sostegno di Uffici per il trasferimento delle conoscenze Università-aziende (industrial liaison office)”, predisposto sulla base delle linee guida operative indicate dal predetto Comitato e le proposte presentate dalle Università statali secondo le modalità e i termini ivi indicati;

VISTO il punto 5 di detto Avviso nel quale, oltre alle risorse previste dal predetto art. 12, risultano a disposizione risorse aggiuntive nell’ambito del PON 2000-2006 «ricerca scientifica, sviluppo tecnologico, alta formazione» per le Regioni dell’obiettivo 1 e, in particolare:
- € 1.200.000 (incrementabile) a valere sulle risorse FESR e FdR assegnate alla misura II.1 “Rafforzamento del sistema scientifico meridionale”, da destinare al cofinanziamento di progetti allocati presso le Università con sede nelle Regioni dell’obiettivo 1 (Campania, Calabria, Puglia, Basilicata, Sicilia, Sardegna), utilmente collocati in graduatoria e ritenuti rilevanti per rendere significativa e qualificata la partecipazione delle Università meridionali nell’ambito del progetto sperimentale;
- € 500.000 a valere sulle risorse FSE e FdR assegnate alla misura III.1 “Miglioramento delle risorse umane nel settore della ricerca e dello sviluppo tecnologico” del PON, da destinare esclusivamente al cofinanziamento delle attività delle Università con sede nelle Regioni dell’obiettivo 1, per gli interventi di formazione ovvero per l’attribuzione di borse di studio da destinare a giovani disoccupati che collaboreranno nell’ambito delle strutture finanziate.

VISTO il D.M. 12 dicembre 2005 n. 606, con il quale è stato costituito il Comitato tecnico-scientifico con il compito di valutare i 18 progetti presentati dalle Università statali per i fini di cui all’art. 12 del D.M. n. 262/2004, secondo le modalità e i termini indicati nel predetto Avviso n. 527/2005;

VISTI i verbali del Comitato tecnico-scientifico di cui al D.M. n. 606/2005, nn. 1 e 2, rispettivamente in data 11 e 25 gennaio 2006;

CONSIDERATO che sono risultati ammissibili a cofinanziamento, con un punteggio uguale o maggiore di 75, 12 progetti su un totale di 18, per un cofinanziamento complessivo richiesto pari ad € 7.578.400;

RITENUTO inoltre di provvedere alla determinazione degli importi attribuibili, come proposto dal Comitato tecnico-scientifico nel verbale n. 2 del 25 gennaio 2006, rideterminando il cofinanziamento complessivo concedibile ad € 5.825.855, come riportato nell’allegato prospetto, parte integrante del presente decreto;

CONSIDERATO che le risorse FESR di cui al punto 5 dell’Avviso 527/2005 consentono di cofinanziare tutti i progetti risultati ammissibili a cofinanziamento ad accezione del progetto “NILO PUGLIA (Network degli ILO delle Università Statali della Puglia” – presentato dall’Università degli Studi di Bari e del progetto “ILONET: istituzione di un network ILO a carattere internazionale con avanzate funzionalità di rete” – presentato dall’Università di Sassari, relativamente alle attività svolte nelle Regioni dell’Obiettivo 1 – per i quali resterebbero disponibili risorse di ammontare inferiore all’importo di contributo attribuibile;

RITENUTA l’opportunità, in relazione alle predette considerazioni, di integrare la dotazione finanziaria FESR e FdR  (+ € 344.336) indicata al punto 5 dell’Avviso, nella misura necessaria ad assicurare il cofinanziamento dei suddetti progetti;

CONSIDERATO, conseguentemente, di poter procedere alla ripartizione del complessivo importo, a favore delle Università capofila dei 12 progetti che sono risultati ammissibili a cofinanziamento, nel rispetto di quanto previsto al comma 4 del predetto art. 12;


D E C R E T A

Art. 1

Il contributo complessivo FESR e FdR pari a € 1.200.000,00 - di cui al punto 5 dell’Avviso 527/2005 - è integrato di € 344.336,00 al fine di garantire l’intera copertura del contributo concedibile ai progetti ammissibili a cofinanziamento nelle Regioni Obiettivo 1.

Art. 2

I fondi di cui all’art. 12, comma 1, del D.M. 5 agosto 2004 n. 262, e quelli messi a disposizione nell’ambito del PON 2000-2006, misure II.1 (fondi FESR-FDR) e III. 1 (fondi FSE-FDR), integrati come indicato al precedente art. 1, sono ripartiti, per le finalità previste da tale articolo, a favore delle Università appresso elencate, per gli importi a fianco di ciascuna indicati, come segue:

 

Università statali capofila

 

Punti

Importo
ammesso
a cofin.

Ripartizione in relazione alla fonte di finanziam.to

art. 12 DM 262/2004

P.O.N. 2000-06
fondi FESR-FdR

P.O.N. 2000-06
fondi FSE-FdR

Politecnico di TORINO

94

454.000,00

454.000,00

 

 

Università di MILANO

89

573.307,00

573.307,00

 

 

Università di SIENA

88

345.000,00

345.000,00

 

 

Università del SANNIO (BN)

84

524.300,00

524.300,00

 

 

Università di PADOVA

84

491.189,00

491.189,00

 

 

Università di SALERNO

81

348.460,00

348.460,00

 

 

Università di BOLOGNA

78

485.345,00

485.345,00

 

 

Università di ROMA La Sapienza

77

344.584,00

344.584,00

 

 

Università di PALERMO

76

560.000,00

140.000,00

392.094,00

27.906,00

Università di REGGIO CALABRIA

76

483.278,00

0,00

381.046,00

102.232,00

Università di BARI

75

636.000,00

0,00

576.000,00

60.000,00

Università di SASSARI

75

580.392,00

290.196,00

195.196,00

95.000,00

 

 

5.825.855,00

3.996.381,00

1.544.336,00

285.138,00

Art. 3

Con successivi decreti direttoriali si provvederà alla assegnazione delle predette risorse.

 

Roma, 17 febbraio 2006

IL MINISTRO
f.to  Moratti