Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 9 gennaio 2006, protocollo n.113

Bilancio di previsione A.F. 2006 e Bilancio pluriennale.


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

DIPARTIMENTO PER L’UNIVERSITA’, L’ALTA FORMAZIONE ARTISTICA, MUSICALE E COREUTICA E PER LA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA DIREZIONE GENERALE PER L‘ALTA FORMAZIONE ARTISTICA, MUSICALE E COREUTICA
Protocollo: n.113
Roma, 9 gennaio 2006

Ai Presidenti delle Istituzioni AFAM
LORO SEDI

e, p.c. Alla Regione Siciliana
Assessorato Regionale per i Beni Culturali
Ambientali e per la Pubblica Istruzione
Via Generale Magliocco, 46
90141 PALERMO

Al Presidente della Giunta Provinciale
della Provincia Autonoma di Trento
P.zza Dante, 15
38100 TRENTO

Al Presidente della Giunta Provinciale
della Provincia Autonoma di Bolzano
Via Crispi, 3
39100 BOLZANO

Alla Corte dei Conti
Ufficio di controllo preventivo sui Ministeri
dei servizi alla persona e dei beni culturali
Via VirgilioTalli, 141
00139 ROMA

Al Ministero dell'Economia e delle Finanze
Dipartimento Ragioneria Generale dello Stato
I.G.F. - Ufficio IV
Via XX Settembre, 97
00187 ROMA

All'Ufficio Centrale di Bilancio
SEDE

Al Gabinetto dell'On.le Ministro
SEDE

Al Dipartimento per l'Università, l'Alta
Formazione Artistica, Musicale e Coreutica e
per la Ricerca Scientifica e Tecnologica
SEDE

Oggetto: Bilancio di previsione A.F. 2006 e Bilancio pluriennale.

Si porta a conoscenza delle SS.LL. che, malgrado l'impegno ministeriale, con Decreto 29/12/2005 del Ministero dell'Economia e delle Finanze (pubblicato sul supplemento ordinario alla G.U. n. 303 del 30/12/2005 - Serie generale) sono stati purtroppo complessivamente ridotti di circa il 35%, rispetto alle previsioni dell'esercizio precedente, gli stanziamenti dei capitoli inclusi nella tab.7: 1670 (attività didattiche innovative ecc.) e 1672 (funzionamento amministrativo didattico ecc.).

Conseguentemente, facendo seguito alla nota di questo Ufficio n. 5515 del 5/9/2005, le previsioni di bilancio 2006, già deliberate da codesti Istituti a titolo prudenziale non oltre l' 80% delle somme accertate come contributi ordinari nel corso del 2005, dovranno essere oggetto di nuova delibera di variazione, da inviare via fax allo scrivente, che disponga, in relazione all'ulteriore riduzione del 15% dei contributi stessi, le necessarie modifiche alle entrate  e alle uscite.

Complessivamente, pertanto, il tetto massimo da considerare come contributo ministeriale  a valere sui predetti capitoli sarà pari al 65% delle predette somme anziché all' 80% come indicato nella nota sopraindicata.

Questo Ufficio restituirà i bilanci solo dopo aver acquisito le delibere in questione.

Al fine di contenere le spese di missione a carico del bilancio il parere formale dei revisori dei conti potrà essere reso nella prima riunione utile.

Resta inteso che analoga variazione andrà inviata dagli Istituti i cui bilanci sono già stati restituiti dallo scrivente Ministero.

Si auspica, infine, un'efficace programmazione delle attività attraverso un'attenta razionalizzazione e utilizzazione delle risorse finanziarie comunque disponibili nel proprio bilancio, favorendo anche tutte quelle iniziative idonee a incentivare il sostegno di soggetti pubblici e privati.

IL DIRETTORE GENERALE
(Giorgio Bruno Civello)