Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 25 gennaio 2008, protocollo n.740

Ordinamenti didattici Conservatori.


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica


Direzione Generale per l'Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica Ufficio II
Protocollo: n.740
Roma, 25 gennaio 2008

Ai Direttori dei Conservatori di Musica
Ai Direttori degli Istituti Musicali Pareggiati
LORO SEDI

Alle Organizzazioni Sindacali
del settore AFAM
LORO SEDI

Oggetto: Ordinamenti didattici Conservatori.

Com'è noto, con Decreto Ministeriale n. Gab. 483 del 22 gennaio 2008 sono stati emanati i nuovi ordinamenti didattici dei Conservatori di musica.
Detto D.M. e le relative tabelle sono consultabili sul sito web, all'indirizzo: http://miur.it – Alta Formazione Artistica e Musicale, sia in notizie che in offerta formativa.
Con riferimento ad alcune preoccupazioni espresse dai docenti di Accompagnamento al pianoforte, in relazione alle declaratorie dei predetti ordinamenti, si ritiene che la definizione delle competenze esplicitate nel settore disciplinare "Accompagnamento Pianistico" (n. 25 tab. B) valorizzino con assoluta evidenza la professionalità dei suddetti docenti, ai quali sono riconosciute specifiche ed autonome competenze didattiche.
L'inserimento, poi, di detta disciplina tra quelle caratterizzanti di alcuni percorsi triennali (in particolare Pianoforte e Maestro collaboratore) rafforza ancora di più tale precisazione.
Per quanto attiene, infine, l'attività di accompagnamento che attualmente i predetti docenti svolgono in accordo con i docenti di canto, si sottolinea, come già indicato nelle premesse del decreto, che – tali materie riguardando lo stato giuridico e il futuro inquadramento nei settori disciplinari - è materia rimessa alla disciplina contrattuale del comparto e non può essere regolamentata con lo stesso decreto il quale, si ricorda, è finalizzato esclusivamente alla definizione dei nuovi ordinamenti didattici dei corsi accademici di primo livello.

Il Direttore Generale
- Dott. Giorgio Bruno Civello -