Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Ministeriale 3 febbraio 2009 n. 2

Rinnovo della Commissione paritetica "alloggi e residenze per studenti universitarie" di cui alla Legge 338/2000

Emblema Repubblica Italiana
Il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Direzione Generale degli Studenti e del Diritto allo Studio

VISTA la Legge 14  novembre 2000,  n.  338,  recante  disposizioni in materia di alloggi e residenze  per studenti universitari;
VISTO l'art.1, comma 5, della predetta Legge n.338/2000, modificato dall' art.  7, comma  2,  del D.L. 25  settembre  2002,  n. 212, convertito  con Legge  22 novembre  2002,  n.  268, che  stabilisce  che  "all'istruttoria  dei  progetti provvede  una Commissione istituita presso il  Ministero  dell' Istruzione, dell'Università  e  della  Ricerca,  nominata  dal  Ministro dell' Istruzione, dell'Università e della Ricerca, d'intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni  e le  Province  autonome  di  Trento e di Bolzano, in modo da assicurare la rappresentanza paritetica del predetto Ministero e delle Regioni";
VISTO il D.M. 22 maggio 2007, n. 42, recante procedure e modalità per la presentazione dei progetti e per l'erogazione dei finanziamenti relativi agli  interventi per alloggi e residenze per studenti universitari di cui alla Legge sopra citata 14 novembre 2000, n. 338;
VISTO il  D.M. 9 maggio 2001,  n. 117, che  disciplina i  compiti,  il  funzionamento, durata del mandato e oneri per il funzionamento della Commissione stessa;              
VISTI i  DD.MM. n.  28,  45  e 47,  rispettivamente  del  18  luglio, 13 ottobre e  17 ottobre  2005,   relativi    alla  costituzione   della  Commissione   paritetica dei  rappresentanti del Miur e delle Regioni di cui all'art. 1,  comma 5, della Legge 14 novembre 2000, n. 338, recante disposizioni in materia di alloggi e residenze per studenti universitari;
VISTO il D.M. 18 luglio 2005, n.28,con particolare riguardo agli artt. 2, 3 e 4, che definisce  compiti,  funzionamento  ed  oneri  per  il  funzionamento  della sopra richiamata Commissione paritetica;
VISTI i provvedimenti 18 settembre e 13 novembre 2008 con i quali la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province  Autonome di  Trento e di Bolzano ha designato i rappresentanti regionali  in seno alla Commissione;
CONSIDERATO che la Commissione paritetica, di cui al  predetto  art. 1, comma  5, della Legge n. 338/2000, resta in carica un triennio a decorrere dalla data di insediamento;

 


DECRETA:

 


Articolo 1
Composizione della Commissione


La Commissione di cui all'art.1, comma 5, della legge 14 novembre 2000, n. 338, modificato dall'art. 7, comma 2 del D.L. 25 settembre 2002, n. 212, convertito con Legge 22 novembre 2002, n. 268, composta da quattordici membri, di cui sette designati dal Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e sette designati dalla Conferenza per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano, è così costituita:

a) designazioni del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

- prof. Romano Del Nord,  ordinario  di  tecnologia  dell' architettura, presso il Dipartimento di Tecnologie dell'architettura e design "Pierluigi Spadolini" dell'Università degli Studi di Firenze;
- prof. Giuseppe Catalano,  professore  associato  di  ingegneria  economico-gestionale, Dipartimento di Ingegneria  gestionale, Politecnico  di  Milano;
- prof. Raimondo Pasquino,  rettore dell' Università  degli Studi  di  Salerno;
- prof. Lucio Carbonara, professore di urbanistica presso l'Università degli Studi Roma La Sapienza;
- ing. Lucio Pontecorvi,  dirigente  della  Cassa  Depositi  e  Prestiti  S.p.A.;
- ing. Ernesto Reali, esperto;
- avv. Patrizio Trifoni, esperto;

b) designazioni della Conferenza Stato-Regioni
   
- arch. Lucio Agrotti, esperto Regione Emilia-Romagna;
- arch. Roberta Cabiati, esperto Regioni Lombardia e Piemonte;
- arch. Massimiliano Marchesini, esperto Regione Marche;
- arch. Andrea Gabrielli, esperto Regione Toscana;
- prof. Gaetano Manfredi, esperto Regione Campania;
-   dott. Roberto Iosue, esperto Regione Lazio;
- arch. Giovanni Jannoni, esperto Regione Calabria

Il Presidente della  Commissione  è  nominato  nella persona del prof.  Romano Del Nord; il vicepresidente è eletto dalla Commissione, tra i suoi membri, nella riunione di insediamento, tra i rappresentanti delle Regioni.

 

Articolo 2
Compiti di funzionamento ed oneri  della Commissione


La spesa derivante dal funzionamento della Commissione è determinata, senza nuovi o maggiori oneri per il bilancio dello Stato, per un importo massimo non superiore all'1 per cento dei fondi di cui al comma 10, art. 1, della Legge 14 novembre 2000, n.338.
I compiti di funzionamento sono disciplinati dagli artt. 2, 3 e 4, del D.M. 18 luglio 2005, n. 28.
La Commissione è altresì tenuta a verificare, ai sensi dell'art. 6, comma 1, lettera a) del D.M. 22 maggio 2007, n.42,  la corrispondenza tra il progetto a livello esecutivo,  da  presentare, entro i  termini fissati  dall'art. 5,  comma 2, del  citato D.M. n. 42/07, con quello di livello definitivo,  già ammesso a cofinanziamento.
Gli oneri connessi al funzionamento della Commissione graveranno sul Capitolo 7273 dello stato di previsione della spesa del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

Il presente decreto sarà inviato agli Organi di controllo per il relativo visto.

(Registrato alla Corte del Conti il 15/04/2009 - Registro n.1 - Foglio n.271)
Roma, 3 febbraio 2009
Roma, 3 febbraio 2009
IL MINISTRO
f.to Gelmini