Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Direttoriale 8 aprile 2010 n. 84

PON Ricerca e Competitività 2007-2013 - Bando Ricerca industriale

Nuove ed urgenti disposizioni in materia di termini e modalità di trasmissione telematica della documentazione avente carattere di allegati

Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per l'Università, l'Alta Formazione artistica, musicale e coreutica e per la Ricerca

Direzione Generale per il coordinamento e lo sviluppo della ricerca

IL DIRETTORE GENERALE


VISTI i Regolamenti comunitari vigenti per la programmazione 2007¬2013;

VISTO il Quadro Strategico Nazionale (QSN) per la politica regionale di sviluppo 2007-2013 approvato con Delibera CIPE n. 174 del 22 dicembre 2006 e con successiva Decisione della Commissione Europea n. 3329 del 13 luglio 2007;

VISTI i Programmi Operativi Regionali (POR) FESR e FSE 2007-2013 delle quattro Regioni della Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) previsti nell'ambito del QSN e adottati con rispettive Decisioni della Commissione Europea;

VISTO il Programma Operativo Nazionale "Ricerca e Competitività" 2007-2013 per le Regioni della Convergenza (di seguito PON R&C), previsto dal QSN e adottato con Decisione CE (2007) 6882 della Commissione Europea del 21/12/2007 (CCI: 2007IT161P0006) e cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e dal Fondo di Rotazione (FDR) per l'attuazione delle Politiche Comunitarie ex art. 5 della Legge del 16 aprile 1987 n. 183 e successive modificazioni;

VISTO che il PON R&C si articola in assi prioritari d'intervento e obiettivi operativi e che nell'ambito dell'ASSE I "Sostegno ai mutamenti strutturali" si colloca l'obiettivo operativo "Aree scientifico-tecnologiche generatrici di processi di trasformazione del sistema produttivo e creatrici di nuovi settori" destinato anche al cofinanziamento di interventi di sostegno alla ricerca industriale nelle aree scientifico-tecnologiche di valenza strategica;

VISTA
la normativa nazionale e comunitaria in materia di Aiuti di Stato alla ricerca nonché le specifiche disposizioni contenute nelle decisioni, circolari e/o negli orientamenti adottati a livello comunitario e nazionale in materia;

VISTO il D. Lgs. del 27 luglio 1999 n. 297 "Riordino della disciplina e snellimento delle procedure per il sostegno della ricerca scientifica e tecnologica, per la diffusione delle tecnologie, per la mobilità dei ricercatori";

VISTO
il D.M. dell'8 agosto 2000 n. 593 "Modalità procedurali per la concessione delle agevolazioni previste dal D. Lgs. del 27 luglio 1999 n. 297" e successive modifiche ed integrazioni;     

VISTO
il D.M. n. 876/Ric. dell'1.12. 2009, registrato alla Corte dei Conti il 23.12.2009 al Reg. 7, foglio n. 202 con il quale il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha individuato i settori/ambiti di intervento e le risorse comunitarie (FESR) e nazionali (FDR e FAR) per la pubblicazione di un invito finalizzato all'attuazione di progetti di ricerca industriale e attività non preponderanti di sviluppo sperimentale, nonché di correlati progetti di formazione nei settori/ambiti ivi indicati, ai sensi dell'art. 12, comma 2, del D.M. n. 593 dell'8.8.2000;     

VISTO
il Decreto Direttoriale n. OllRic. del 18 gennaio 2010: "Invito alla presentazione di progetti di ricerca industriale nell'ambito del Programma Operativo Nazionale "Ricerca e Competitività 2007¬2013" Regioni Convergenza ASSE I -Sostegno ai mutamenti strutturali Obiettivo Operativo: Aree scientifico-tecnologiche generatrici di processi di trasformazione del sistema produttivo e creatrici di nuovi settori Azione: Interventi di sostegno della ricerca industriale

VISTA l'odierna comunicazione del Cilea, n. prot. 24 del 8 aprile 2010, con la quale si informa quest'Amministrazione di problematiche di adeguata funzionalità del sistema informatico SIRIO dovute a un'eccessiva intensificazione del traffico telematico concentrato all'approssimarsi dei termini di scadenza per la trasmissione delle domande con alta probabilità che i compilatori delle medesime non riescano a completare in tempo utile le procedure di archiviazione in formato digitale, con suggerimenti di carattere tecnico-procedurale;

RITENUTO necessario predisporre le opportune misure al fine di consentire la migliore funzionalità ed accesso ai servizi dello sportello telematico SIRIO da parte di tutti gli interessati, a beneficio della massima partecipazione, fermi restando i termini già previsti all'art. 8 del Decreto Direttoriale n. 01/Ric. del 18 gennaio 2010 per l'inoltro telematico e cartaceo delle domande di agevolazione;

RITENUTA
la necessità ed urgenza di assicurare una univoca interpretazione delle disposizioni sulla tempestività della presentazione delle domande, sulle condizioni di rispetto dei termini di scadenza e sulla completezza della documentazione richiesta per l'ammissibilità delle domande stesse, anche ai fini di un'applicazione funzionale elle predette necessità di carattere tecnico-informativo prosettate dal Cilea con l'odierna comunicazione;

DECRETA


Art. l
Modalità di presentazione delle domande


1. Fermo restando quanto previsto agli articoli 8 e 9 del Decreto Direttoriale n. O11Ric. 18 gennaio 2010 citato in premessa -anche in merito alla conferma dei termini ultimativi per la presentazione delle domande tramite i servizi dello sportello telematico SIRIO, previsto per le ore 12:00 del 9 aprile 2010, e per l'invio a mezzo posta raccomandata con ricevuta di ritorno delle domande e dei relativi allegati in forma cartacea, previsto per il 16 aprile 2010 -si precisa e dispone quanto segue.

2. Ai fini della tempestività della presentazione della domanda, i soggetti di cui all'art. 3 dell'Invito hanno l'onere di completare le procedure informatiche per la trasmissione, tramite i servizi dello sportello telematico SIRIO, entro e non oltre il termine di scadenza di cui al precedente comma, della domanda e di tutti i documenti che non siano compresi nell'elenco di cui al seguente comma.

3. Ai fini della completezza, gli stessi soggetti di cui al precedente comma hanno facoltà di completare entro e non oltre le ore 24:00 del 14 aprile 2010 le procedure informatiche per la trasmissione e archiviazione in formato digitale, tramite il predetto sistema telematico SIRIO, della documentazione avente carattere di allegati alla domanda di cui al seguente elenco:

- le dichiarazioni del soggetto proponente (impresa);
- le dichiarazioni del soggetto proponente (Università/EPR/ENEA/ASI/Altri Organismi di Ricerca); le dichiarazioni del soggetto terzo; dichiarazione sostitutiva di atto notorio (Dichiarazione Deggendorf);
- atto di costituzione in forma associata avente valore legale (o atto di impegno a costituirsi in forma associata avente valore legale, sottoscritto da tutti i soggetti);
- dichiarazione del rispetto dei parametri di affidabilità economico-finanziaria; determinazione della dimensione di impresa, di cui al D.M. n.3245/Ric. del 6 dicembre 2005; il soggetto proponente (Impresa);
- il soggetto proponente (Università/EPR/ASI/ENEA/Altri Organismi di Ricerca); il soggetto terzo (Impresa); il soggetto terzo (Università/EPR/ASI/ENEA/Altri Organismi di Ricerca);
- dichiarazione di impegno a costituire una stabile organizzazione in aree Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), per lo svolgimento del progetto di ricerca; atto di procura speciale;
- copia sottoscritta del documento di riconoscimento de1legale rappresentante.

Art. 2
Disposizioni finali


1. Le disposizioni del presente decreto hanno effetto immediato e carattere anche integrativo e/o modificativo delle disposizioni del Decreto Direttoriale n. Ol/Ric. 18 gennaio 2010 citato in premessa.

2. Per quanto non espressamente specificato nel presente Decreto si osservano le disposizioni contenute nel suddetto Invito.

3. Il presente decreto è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, sul sito del Ministero (http://www.miur.it). del PON Ricerca e Competitività 2007 -2013 (http://www.ponrec.it) e sul sito del Cilea (http://roma.cilea.it/sirio).

 

 

 

 

Roma, 8 aprile 2010

IL DIRETTORE GENERALE
(Dott. Antonio Agostini)