Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 9 aprile 2010, protocollo n.816

Richiesta potenziale formativo corsi programmati a livello nazionale anno accademico 2010/2011 (art.1, comma 1, lettera a) Legge 2 agosto 1999, n.264)


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per l'Università, l'Alta Formazione artistica, musicale e coreutica e per la Ricerca
Direzione generale per l'università, lo studente e il diritto allo studio universitario
Ufficio VIII

Protocollo: n.816
Roma, 9 aprile 2010

Ai Rettori delle Università degli studi

Ai Presidi delle Facoltà di Medicina e Chirurgia,
Ai Presidi delle Facoltà di Medicina Veterinaria,
Ai Presidi delle Facoltà di Architettura
Ai Presidi delle Facoltà di Ingegneria

Ai Direttori amministrativi delle Università
LORO SEDI

Oggetto: Richiesta potenziale formativo corsi programmati a livello nazionale anno accademico 2010/2011 (art.1, comma 1, lettera a) Legge 2 agosto 1999, n.264)

Al fine dell'emanazione del decreto con il quale sarà definito il numero delle possibili immatricolazioni ai singoli corsi di cui all'art.1, comma 1, della legge citata in oggetto, si rende necessario acquisire l'offerta potenziale formativa  deliberata dagli organi accademici perché sia oggetto di valutazione da parte di questa Amministrazione.

Si informa che per tale finalità, nella procedura informatizzata realizzata dal CINECA, saranno accessibili, all'indirizzo http://accessoprogrammato.miur.it/atenei/, dal 12 aprile al 7 maggio 2010, le schede di rilevazione a suo tempo predisposte, cui sono state apportate alcune modifiche , a seguito del parere espresso in data 26 marzo u.s. dal Comitato nazionale di valutazione del sistema universitario.

Si segnala che la predetta procedura conterrà:

  • un campo che, in automatico, riporterà i posti riservati agli studenti extracomunitari residenti all'estero,  definiti  da codesti Atenei ai sensi dell'art.46 de d.P.R. 31 agosto 1999, n.394;
  • un campo in cui sarà possibile inserire il numero dei posti destinati agli studenti comunitari, nonché agli studenti non comunitari residenti in Italia, di cui all'art.26 della legge 30 luglio 2002, n.189.


Il sistema presenterà anche lo schema di  delibera che produrrà  il dato complessivo della potenziale offerta formativa e la distinzione sopra indicata. Il documento dovrà essere stampato e firmato dal  Rettore e inserito, obbligatoriamente nel sistema come allegato:  tale ultimo adempimento consentirà la chiusura della procedura.

Si precisa che, ai fini della valutazione dell'offerta formativa e conseguente definizione della programmazione, si terrà esclusivamente conto dei dati che risulteranno dal sistema, secondo la procedura e i termini sopra evidenziati. Ne consegue, che nessuna documentazione cartacea dovrà essere trasmessa all'Ufficio scrivente, ma conservata agli atti dell'Ateneo per eventuali richieste  dello stesso.
Si ringrazia per la cortese collaborazione

Marco Tomasi        
F.to Marco Tomasi