Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 19 aprile 2010, protocollo n.905

Programmazione locale degli accessi ai corsi di cui all'art.2, comma 1, lettere a) e b)della legge 2 agosto 1999, n.264.


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per l'Università,  l'Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica e per la Ricerca
Direzione Generale per l'Università, lo Studente e il Diritto allo Studio Universitario
Ufficio VIII

Protocollo: n.905
Roma, 19 aprile 2010

Ai Rettori delle Università degli studi

Ai Direttori amministrativi delle Università
LORO SEDI

e,p.c Al Presidente del Comitato
nazionale di valutazione del sistema universitario
SEDE

Oggetto: Programmazione locale degli accessi ai corsi di cui all'art.2, comma 1, lettere a) e b)della legge 2 agosto 1999, n.264.

Si comunica che, secondo quanto stabilito dall'art.7, comma 2, del  D.M. 31 ottobre 2007, n.544 "Requisiti necessari per l'attivazione dei corsi di studio", attraverso il sistema pre-OFF attualmente in uso in vista dell'anno accademico 2010-2011, sarà possibile  indicare, dalla data odierna e fino al 14 maggio prossimo, anche  i corsi per i quali viene prevista la programmazione  a livello locale stante il possesso di almeno uno dei requisiti di cui all'art.2, comma 1, lettere a) e b) della legge 2 agosto 1999, n. 264.

Nel sistema dovranno risultare indicati, sulla base della delibera adottata dalla Facolta:

  • la data della delibera stessa;
  • la data del parere favorevole del Nucleo di valutazione;
  • la presenza nell'ordinamento didattico di almeno uno dei requisiti richiesti: l'utilizzazione di laboratori ad alta specializzazione, di sistemi informatici e tecnologici o comunque di posti-studio personalizzati; l'obbligo di tirocinio didattico come parte integrante del percorso formativo, svolto presso strutture diverse dall'Ateneo.


Si precisa che, in assenza degli elementi su riferiti, il sistema non consentirà di chiudere l'operazione, rendendo nulla la rilevazione ai fini di quanto disposto dal richiamato art. 7.
Il decreto di accertamento del rispetto delle condizioni stabilite dalla richiamata legge n.264 verrà emanato solo a seguito del parere espresso dal   Comitato nazionale di valutazione del sistema universitario.
Si ricorda, infine che tutta la documentazione dovrà essere conservata agli atti dell'Ateneo.

f.to dott. Marco Tomasi