Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Ministeriale 21 maggio 2010

con il quale sono stati definiti i Paesi a "basso sviluppo umano" caratterizzati da problemi di sottosviluppo particolarmente gravi, ai fini delle disposizioni di cui all’art.13, comma 5, del DPCM 9 aprile 2001

Emblema Repubblica Italiana
Il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

VISTA la legge 14 luglio 2008, n.121 "Conversione in legge del decreto legge 16 maggio 2008, n.85, recante disposizioni urgenti per l'adeguamento delle strutture di Governo in applicazione dell'art.1 commi 376 e 377, della legge 24 dicembre 2007, n.244" e, in particolare l'art.1, comma 5;

VISTO
il decreto legislativo 25 luglio 1998, n.286 "Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero"ed, in particolare, l'art.39, comma 5;

VISTO
il Decreto del Presidente della Repubblica 18 ottobre 2004, n. 334 "Regolamento recante modifiche ed integrazioni al decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999, n. 394, in materia di immigrazione";

VISTO
il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 9 aprile 2001 "Disposizioni per l'uniformità del trattamento sul diritto agli studi universitari" ed, in particolare, l'articolo 13, comma 5;

VISTO
il D.M.21 marzo 2002 con il quale sono stati definiti i Paesi a "basso sviluppo umano" caratterizzati da probemi di sottosviluppo particolarmente gravi;

RITENUTO
di dover aggiornare la lista dei Paesi di cui al D.M 21 marzo 2002;

VISTA la comunicazione resa in data 13 aprile 2010 dal Ministero degli Affari Esteri - Direzione Generale Cooperazione allo sviluppo - Ufficio I - in ordine alla lista dei Paesi beneficiari dell'aiuto pubblico allo sviluppo (APS);

CONSIDERATA
l'esigenza di garantire il rispetto dei termini per la pubblicazione dei bandi e la tempestiva erogazione dei relativi interventi da parte delle regioni e delle Province Autonome;


D E C R E T A :



Art.1


Ai fini della valutazione della condizione economica, gli organismi regionali di gestione applicano le disposizioni di cui all'art.13, comma 5, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 9 aprile 2001, citato nelle premesse, agli studenti dei seguenti Paesi:
Afganistan
Angola
Bangladesh
Benin
Bhutan
Burkina Faso
Burundi


Cambogia
Central African Rep.
Chad
Comoros
Congo Dem. Rep.
Djibouti
Equatorial Guinea
Eritrea
Ethiopia
Gambia
Guinea
Guinea Bissau
Haiti
Kiribati
Laos
Lesotho
Liberia
Madagascar
Malawi
Maldives
Mali
Mauritania
Mozambique
Myanmar
Nepal
Niger
Rwanda
Samoa
Sao Tome & Principe
Senegal
Sierra Leone
Solomon Islands
Somalia
Sudan
Tanzania
Timor-Leste
Togo
Tuvalu
Uganda
Vanuatu
Yemen
Zambia




Art.2



Le disposizioni di cui al presente decreto si applicano a decorrere dall'anno accademico 2010/2011.
Il presente decreto è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

 

Roma, 21 maggio 2010

f.to  IL MINISTRO
Mariastella Gelmini