Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Nota 5 agosto 2011, protocollo n.81

Programmazione dei Corsi di laurea magistrale per l’insegnamento nella scuola secondaria di primo grado e dei Corsi di Tirocinio Formativo Attivo (TFA) - anno accademico 2011-2012.


Emblema Repubblica Italiana
Il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Protocollo: n.81
Roma, 5 agosto 2011

Ai Rettori
Ai Direttori amministrativi
Università e Istituzioni Universitarie

LORO SEDI

p.c:
Al Presidente della CRUI
Al Presidente del CUN
Al Presidente del CODAU

Al Capo Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane e strumentali - MIUR
Al Direttore generale per il personale scolastico - MIUR
Ai Direttori scolastici regionali
Al CINECA

LORO SEDI

Oggetto: Programmazione dei Corsi di laurea magistrale per l’insegnamento nella scuola secondaria di primo grado e dei Corsi di Tirocinio Formativo Attivo (TFA) - anno accademico 2011-2012.

Si fa seguito alla nota del Ministro n. 54217GM del 27 maggio 2011, per fornire le opportune indicazioni che consentano l'avvio per l'anno accademico 2011/12 dei corsi in oggetto, tenuto conto di quanto previsto dal DM 10 settembre 2010, n. 249 e dal DM 4 aprile 2011, n. 139.

E' opportuno precisare che i corsi a cui si fa riferimento sono rispettivamente:

  • A. Corsi di laurea magistrale per l'insegnamento nella scuola secondaria di primo grado.
  • B. Corsi di tirocinio formativo attivo (TFA) per l'insegnamento nella scuola secondaria di primo grado e Corsi di tirocinio formativo attivo (TFA) per l'insegnamento nella scuola secondaria di secondo grado.

I decreti inerenti i corsi di perfezionamento per l'insegnamento di una disciplina non linguistica in lingua straniera (CLIL) e per il Sostegno hanno ricevuto i pareri richiesti e sono in corso di adozione. Una volta emanati, questa Direzione generale provvederà, con apposita nota, a fornire le relative indicazioni operative.

Relativamente a quanto previsto dall'art. 15, comma 16 del DM 249/10, gli Atenei che nell'a.a. 2011/12 hanno attivato il corso di laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della formazione primaria, possono altresì attivare percorsi formativi finalizzati esclusivamente al conseguimento dell'abilitazione per la scuola dell'infanzia e per la scuola primaria destinati ai diplomati richiamati dalla normativa vigente. Con successiva nota saranno fornite indicazioni al riguardo.

A. Corsi di laurea magistrale per l'insegnamento nella scuola secondaria di I grado

Al fine di favorire il regolare avvio dei corsi di cui alla presente lettera e tenuto conto che gran parte degli Atenei ha già proceduto con la definizione delle relative proposte di istituzione e attivazione ai sensi di quanto previsto dal DM 139/2011, si ritiene necessario:

  • fissare al 20 settembre p.v. il termine ultimo per l'inserimento nella sezione RAD della banca dati dell'offerta formativa delle proposte di istituzione dei corsi, complete dell'offerta potenziale di posti disponibili per l'iscrizione al primo anno;
  • prevedere che entro la medesima data, previa relazione tecnica favorevole del Nucleo di valutazione, si concluda la verifica del possesso dei requisiti necessari di docenza, nei termini stabiliti dal DM n. 139/2011.

I relativi regolamenti didattici verranno conseguentemente sottoposti all'esame del Consiglio Universitario Nazionale al fine di poter procedere all'approvazione dei corsi e all'emanazione dei Decreti Ministeriali concernenti la programmazione dei posti assegnati alle singole sedi.

Si ricorda che ai sensi di quanto previsto dal DM n. 139/2011 la sede del corso, nel numero massimo di una per Regione o per gruppo di Regioni, deve essere individuata dal  Comitato regionale di coordinamento competente.

Con l'obiettivo di agevolare questo percorso, nella Banca dati dell'offerta formativa (sezione RAD) è riportato l'elenco delle Regioni in cui, per ciascuna classe abilitante, è prevedibile l'attivazione dei corsi. Tale previsione è stata formulata in base al fabbisogno stimato e ritenendo congrua una numerosità minima di riferimento tra 10 e 15 posti.

Tenuto conto delle proposte che saranno avanzate dagli Atenei e nel rispetto di quanto sopra richiamato, con successivo decreto ministeriale, si procederà all'attribuzione dei numeri relativi alla programmazione degli accessi entro il limite complessivo del fabbisogno nazionale.

B. Corsi di Tirocinio Formativo Attivo (TFA)

Le Università sono invitate a formulare le proposte di istituzione e attivazione dei corsi di TFA relativi a ciascuna classe di abilitazione, rispettivamente per l'insegnamento nella scuola secondaria di I grado e nella scuola secondaria di II grado.

La proposta di istituzione dei corsi riferiti alla scuola secondaria di I grado e di II grado è subordinata alla acquisizione del parere favorevole del rispettivo Comitato regionale di coordinamento integrato con il Direttore dell'Ufficio scolastico regionale. A tal fine sarà cura di ogni Direttore regionale, tenuto conto delle indicazioni che saranno fornite dalla Direzione generale del personale scolastico e in relazione al fabbisogno regionale, coinvolgere gli Atenei al fine di consentire la formulazione di proposte adeguate ai fabbisogni previsti per ciascuna classe di abilitazione.

Si ricorda che ai sensi della normativa vigente e relativamente ai corsi TFA la sede dei corsi è di norma riferita agli Atenei in cui sono attivati i corsi di laurea magistrale della classe corrispondente.

La proposta di istituzione dei corsi definita ai sensi di quanto previsto nel DM 249/10 dovrà essere inserita nella banca dati RAD entro il termine del 7 ottobre p.v., corredata dal parere favorevole del Comitato regionale di coordinamento, dall'indicazione della classe di abilitazione e del numero di posti disponibili per le iscrizioni .

Tenuto conto delle indicazioni di cui alla presente nota, seguirà l'emanazione dei Decreti Ministeriali relativi alla programmazione degli accessi e allo svolgimento del test preliminare per l'ammissione ai corsi, secondo le disposizioni di cui al DM 249/10.

Si ringrazia per la collaborazione e si porgono
Distinti saluti

IL DIRETTORE GENERALE
dott. Daniele Livon