Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Direttoriale 28 giugno 2011 n. 176

Modifica trasferimenti personale amministrativo e tecnico a.a. 2010/2011.

Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

DIREZIONE GENERALE PER L'ALTA FORMAZIONE ARTISTICA, MUSICALE E COREUTICA

Ufficio III - Statuti e personale docente e non docente

VISTI i Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro relativi al personale del comparto delle Istituzioni di Alta Formazione e Specializzazione Artistica e Musicale, per il quadriennio normativo 2002/2005 e il biennio economico 2002/2003 del 16 febbraio 2005 e per il biennio economico 2004/2005 dell'11 aprile 2006;

VISTI i Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro relativi al personale del comparto delle Istituzioni di Alta Formazione e Specializzazione Artistica e Musicale, per il quadriennio normativo 2006/2009 e il biennio economico 2006/2007 e per il biennio economico 2008/2009 del 4 agosto 2010;

VISTO in particolare il CCND, siglato il 31 maggio 2002, tra la delegazione di parte pubblica e quella sindacale con il quale sono stati concordati criteri e principi della mobilità territoriale del personale docente e non docente delle Accademie e dei Conservatori e del personale non docente degli Istituti Superiori per le Industrie Artistiche;

VISTA l'Ordinanza Ministeriale del 30 luglio 2010 con la quale sono state impartite disposizioni organizzatorie, intese a disciplinare le operazioni relativamente alla mobilità del personale docente e tecnico amministrativo delle Accademie, dei Conservatori di musica e del personale tecnico amministrativo degli Istituti Superiori per le Industrie Artistiche;

VISTO il D.D.G. 8 ottobre 2010 n. 176 concernente i trasferimenti del personale docente e tecnico amministrativo delle Accademie, dei Conservatori di musica e del personale tecnico amministrativo degli Istituti Superiori per le Industrie Artistiche per l'anno accademico 2010/2011;

VISTA la nota prot. n. 7969/Ha/Fp del 15 giugno 2011con la quale il Presidente dell'Accademia di belle arti di Roma ha richiesto il reintegro della sig.ra Raffaella Ammendola, Direttore dell'ufficio di ragioneria dell'Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Roma, presso la predetta Accademia;

VISTA la nota del 22 giugno 2011 con la quale la sig.ra Raffaella Ammendola chiede l'annullamento del trasferimento presso l'Isia di Roma;

CONSIDERATO che presso l'Accademia di belle arti di Roma il posto di Direttore dell'ufficio di ragioneria è tuttora vacante e che per il medesimo posto dell'Isia di Roma risulta presentata una sola domanda di trasferimento da parte della dott.ssa Emanuela Di Giacomo Russo, titolare presso l'Accademia Nazionale di Arte Drammatica

D E C R E T A


Art. 1 - Per i motivi citati in premessa il trasferimento della sig.ra Raffaella AMMENDOLA, Direttore dell'ufficio di ragioneria, presso l'Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Roma, disposto con D.D.G. 8 ottobre 2010, è annullato.
Art. 2 - Per effetto di quanto disposto all'articolo 1 la sig.ra Raffaella AMMENDOLA, a decorrere dal 4 luglio 2011, è restituita all'Accademia di Belle Arti di Roma, istituto di precedente titolarità.
Art. 3 - In conseguenza di quanto disposto all'articolo 2, a decorrere dal 4 luglio 2011 la dott.ssa Emanuela DI GIACOMO RUSSO, Direttore dell'ufficio di ragioneria dell'Accademia Nazionale di Arte Drammatica è trasferita all'Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Roma.
Art. 4 - Ai sensi di quanto disposto ai precedenti articoli, i trasferimenti del personale docente e tecnico amministrativo delle Accademie, dei Conservatori di musica e del personale tecnico amministrativo degli Istituti Superiori per le Industrie Artistiche per l'anno accademico 2010/2011sono modificati con l'inserimento dei movimenti ivi citati.
Art. 5 - Il presente decreto è affisso all'albo del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e all'albo delle Accademie, dei Conservatori di musica e degli Istituti Superiori per le Industrie Artistiche.
Art. 6 - Dalla data di pubblicazione i provvedimenti di mobilità sono impugnabili dinanzi al giudice ordinario in funzione di giudice del lavoro nei termini previsti dalla legge.

 

Roma, 28 giugno 2011

IL DIRETTORE GENERALE
(Dott. Giorgio Bruno Civello)
f.to Civello