Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Direttoriale 11 novembre 2011 n. 304

Cap.1603/4 a.f. 2011 – Decreto di riparto – “Una tantum” CCNL biennio economico 2008/2009 art.4 c.3 e integrazione fondo d’istituto.

Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Direzione Generale per l'Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica

VISTO il D.L.vo n. 165 del 30/3/2001 e successive modificazioni;

VISTO l'art.2, comma 197, della legge 23 dicembre 2009, n. 191 che prevede l'unificazione del pagamento delle competenze fisse ed accessorie nel cosidetto "cedolino unico";

VISTO l'art.4, commi 4-bis e seguenti, del decreto legge 31 maggio 2010,n, 78, convertito dalla legge 30 luglio 2010, n. 122 recante disposizioni in materia di pagamento di stipendi e competenze accessorie;

VISTO il Decreto 1 dicembre 2010 del Ministero dell'Economia e delle Finanze che disciplina il sistema di erogazione unificata di competenze fisse e accessorie al personale delle amministrazioni dello Stato, denominato "cedolino unico";

VISTA la circolare del Ministero dell'Economia e delle Finanze n. 39 del 22 dicembre 2010 che prevede, in particolare, per le Istituzioni AFAM specifiche modalità attuative del cosiddetto "cedolino unico";

VISTA la legge n. 221 del 13/12/2010 di approvazione del Bilancio di Previsione dello Stato per l'anno finanziario 2011 e Bilancio Pluriennale per il triennio 2011/2013;

VISTO il D.M. del 21/12/2010 del Ministero dell'Economia e Finanze concernente la ripartizione in capitoli delle unità previsionali di base relative al bilancio dello Stato per l'anno finanziario 2011;

VISTO il D.M. n. 1 del 3/1/2011 del Minsitro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, con il quale sono state assegnate le risorse finanziarie per l'anno 2011 al Direttore Generale per l'Alta formazione artistica, musicale e coreutica;

VISTO il CCNL del comparto Istituzioni di Alta Formazione e Specializzazione Artistica e Musicale per il quadriennio normativo 2006/2009 e  C.C.N.L. secondo biennio economico 2008/09 art. 4 comma 4;

VISTO lo stanziamento del Cap. 1603/4 "Compensi e indennità per il miglioramento dell'offerta formativa comprensivi degli oneri fiscali e contributivi a carico del lavoratore" per l'a.f. 2011;

RITENUTO di dover ripartire sul cap. 1603/4 la somma di € 5.029.607,00 per il pagamento dei compensi e indennità per il miglioramento dell'offerta formativa del personale delle Istituzioni AFAM;

D E C R E T A

La somma di 5.029.607 dello stanziamento di competenza del cap. 1603/4 dello stato di previsione del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, relativo all'a.f. 2011 è ripartita tra le Istituzioni di Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica per l'importo a fianco di ciascuno indicato:

Accademie Belle Arti

 

BARI

35.460,00

BOLOGNA

80.098,00

CARRARA

44.962,00

CATANIA

51.372,00

CATANZARO

36.596,00

FIRENZE

75.044,00

FOGGIA

31.152,00

FROSINONE

26.666,00

L'AQUILA

31.757,00

LECCE

38.912,00

MACERATA

34.177,00

MILANO

143.721,00

NAPOLI

63.654,00

PALERMO

59.309,00

REGGIO CALABRIA

36.241,00

ROMA

87.149,00

SASSARI

31.402,00

TORINO

43.220,00

URBINO

30.546,00

VENEZIA

55.605,00

Accademie Nazionali

 

ARTE DRAMMATICA

21.746,00

DANZA

65.463,00

I.S.I.A.:

 

FAENZA

11.128,00

FIRENZE

15.628,00

ROMA

11.609,00

URBINO

11.128,00

Conservatori di Musica

 

ADRIA

49.374,00

ALESSANDRIA

59.127,00

AVELLINO

97.001,00

BARI

144.414,00

BENEVENTO

76.426,00

BOLOGNA

73.402,00

BRESCIA

80.062,00

CAGLIARI

95.150,00

CAMPOBASSO

77.887,00

C.FRANCO VENETO

57.954,00

CESENA

35.209,00

COMO

50.584,00

COSENZA

81.463,00

CUNEO

44.711,00

FERMO

52.827,00

FERRARA

41.510,00

FIRENZE

77.709,00

FOGGIA

112.418,00

FROSINONE

93.585,00

GENOVA

56.567,00

L'AQUILA

80.130,00

LA SPEZIA

42.897,00

LATINA

56.139,00

LECCE

58.203,00

MANTOVA

45.139,00

MATERA

72.191,00

MESSINA

65.286,00

MILANO

167.726,00

MONOPOLI

87.390,00

NAPOLI

78.669,00

NOVARA

51.189,00

PADOVA

58.986,00

PALERMO

107.113,00

PARMA

87.994,00

PERUGIA

73.579,00

PESARO

104.193,00

PESCARA

75.039,00

PIACENZA

57.917,00

POTENZA

52.222,00

REGGIO CALABRIA

70.981,00

ROMA

115.584,00

ROVIGO

54.464,00

SALERNO

103.656,00

SASSARI

57.348,00

TORINO

81.340,00

TRAPANI

59.592,00

TRENTO

71.342,00

TRIESTE

65.891,00

UDINE

57.171,00

VENEZIA

63.044,00

VERONA

52.650,00

VIBO VALENTIA

61.228,00

VICENZA

62.189,00

 

TOTALE

5.029.607,00

Roma, 11 novembre 2011

IL DIRETTORE GENERALE
F.to Giorgio Bruno Civello