Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Direttoriale 28 febbraio 2013 n. 370

Approvazione idee progettuali del Bando Smart Cities Nazionale

Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per l'università, l'alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca

IL CAPO DIPARTIMENTO

VISTO il D.L. 16 maggio 2008 n. 85, come convertito con Legge del 14 luglio 2008 n. 121, e in particolare l'articolo 1 che accorpa il Ministero dell'Istruzione con il Ministero dell'Università e della Ricerca;

VISTO il D.P.C.M. del 6 agosto 2008 "Ricognizione, in via amministrativa delle strutture trasferite al MIUR, ai sensi dell'articolo 1, comma 8, del decreto-legge del 16 maggio 2008 n. 85, convertito dalla Legge del 14 luglio 2008 n. 121";

VISTO il D.P.R. del 3 giugno 2011 n. 132 "Regolamento recante modifiche al D.P.R. del 20 gennaio 2009, n. 17, concernente la riorganizzazione del MIUR, ex art. 2, comma 8-bis, del D.L. 30 dicembre 2009, n. 194, convertito dalla Legge 26 febbraio 2010, n. 25";

VISTA la Legge n. 241/1990 e ss.mm.ii.;

VISTO il D.M. n. 593 dell'8 agosto 2000 e ss.mm.ii., attuativo del D.Lgs. n. 297/1999 e ss.mm.ii.;

VISTO l'Avviso pubblicato con Decreto Direttoriale n. 391/Ric del 5 luglio 2012 (di seguito Avviso) per la presentazione di Idee progettuali per "Smart Cities and Communities and Social Innovation";

VISTI il Decreto Direttoriale n. 415/Ric del 12 luglio 2012; il Decreto Direttoriale n. 924/Ric del 7 dicembre 2012; il Decreto Direttoriale n. 186/Ric del 31 gennaio 2013;

VISTO che il Dott. Emanuele Fidora, Direttore Generale per il Coordinamento e lo Sviluppo della Ricerca è Responsabile Unico del Procedimento per il richiamato Avviso;

CONSIDERATO che, alla scadenza dei termini previsti dall'Avviso, sono state correttamente trasmesse n. 147 Idee progettuali;

VISTO i decreti di nomina della commissione di valutazione n. 231 del 8 febbraio 2013, n. 256 del 13 febbraio 2013 e n. 285 del 15 febbraio 2013;

CONSIDERATO che l'attività valutativa della predetta commissione si è conclusa in data 28 febbraio 2013 con la trasmissione al responsabile unico del procedimento degli atti prodotti e della proposta di graduatoria finale;

VISTA la nota Prot. n.3813 del 28 febbraio 2013 con la quale il RUP, verificata la correttezza della procedura espletata, ha trasmesso gli atti valutativi allo scrivente Capo Dipartimento;

RITENUTO di dover disporre l'approvazione della graduatoria rilasciata al fine di avviare la successiva fase di presentazione dei progetti esecutivi;

DECRETA
ART. 1

  • 1.  Ai sensi di quanto disposto all'art.6, comma 3 dell'Avviso, è approvata la graduatoria generale delle Idee progettuali, contenuta nella tabella allegata al presente decreto (Allegato 1).
  • 2.  L'Allegato 1 al presente decreto ne forma parte integrante e sostanziale.
  • 3.  Risultano ammesse alla successiva fase esecutiva, nei limiti delle disponibilità economiche di cui all'art.5, comma 1 dell'Avviso, maggiorate del 100%, le Idee progettuali di cui al richiamato Allegato 1 che, ai sensi di quanto suindicato art. 6 comma 3, hanno conseguito un punteggio complessivo di almeno 70 punti, comprensivo di almeno 20 punti per il criterio a., di almeno 15 punti per il criterio b., di almeno 10 punti per il criterio c., di almeno 15 punti per il criterio d.

ART. 2

  • 1.  Contestualmente il Ministero invita i soggetti proponenti delle Idee progettuali di cui all'Allegato 1, alla presentazione dei Progetti Esecutivi, anche nel rispetto e in coerenza con le eventuali indicazioni emerse in sede di valutazione.
  • 2.  Sono invitati a presentare i progetti esecutivi anche i soggetti proponenti delle proposte idonee che hanno ottenuto lo stesso punteggio globale dell'ultima proposta invitata secondo quanto disposto dall'art.6, comma 4 dell'Avviso.
  • 3.  Il termine ultimo per la presentazione dei Progetti Esecutivi è fissato alle ore 17 del 5 aprile 2013, secondo modalità che saranno successivamente comunicate ai soggetti proponenti.

ART. 3

  • 1.  Con specifica nota, correlata delle relative motivazioni, si procederà a comunicare gli esiti della valutazione compiuta ai soggetti proponenti delle Idee progettuali giudicate non ammissibili.
Roma, 28 febbraio 2013

IL  CAPO DIPARTIMENTO
Ing. Raffaele LIBERALI