Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Ministeriale 15 luglio 2014 n. 558

'Criteri di attribuzione delle risorse per il funzionamento delle istituzioni AFAM anno 2014

Emblema Repubblica Italiana


VISTO    il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche;

VISTA    la legge 27 dicembre 2013, n. 147, recante le disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2014);

VISTA    la legge 27 dicembre 2013, n. 148, recante bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2014 e bilancio pluriennale per il triennio 2014/2016;

VISTO    il decreto del Ministro dell'economia e delle finanze n. 106303 del 27 dicembre 2013 concernente la ripartizione in capitoli delle unità di voto parlamentare relative al bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2014 e per il il triennio 2014-2016;

VISTO    il decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca 2 gennaio 2014, n. 1, con il quale sono state assegnate le risorse finanziarie per l'anno 2014 al Capo del Dipartimento per l'università, l'alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca;

VISTO    lo stanziamento di competenza di Euro 9.044.451,00 del capitolo 1673/5 "Assegnazioni per il funzionamento amministrativo e didattico delle Accademie di belle arti, degli Istituti superiori di studi musicali e coreutici e biblioteche annesse, dell'Accademia nazionale d'arte drammatica e degli ISIA" per l'anno finanziario 2014;

RITENUTO    opportuno ripartire una parte del suddetto stanziamento, pari a Euro 8.044.451,00 a favore delle predette istituzioni, tenendo conto della consistenza degli avanzi di amministrazione accertati alla fine del decorso esercizio finanziario, secondo i seguenti criteri: numero degli studenti del vecchio ordinamento, numero degli studenti del nuovo ordinamento, numero dei docenti in organico, corsi del vecchio ordinamento, corsi del nuovo ordinamento e insegnamenti particolari;

RITENUTO    altresì opportuno destinare la restante parte del suddetto stanziamento, pari a Euro 1.000.000,00, per il sostegno alla produzione artistica, alle attività di ricerca, alle manifestazioni e iniziative di particolare rilevanza a carattere nazionale e internazionale, strumentali alla qualificazione dell' offerta didattica nonché per il riequilibrio di eventuali accertate situazioni di particolare sofferenza delle sopraddette istituzioni;

 

D E C R E T A

Art. 1



1.    Lo stanziamento di competenza di € 9.044.451,00 del capitolo 1673/5 dello stato di previsione del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, relativo all'anno finanziario 2014, è ripartito tra le istituzioni dell'alta formazione artistica musicale e coreutica con i seguenti criteri:
a)    € 8.044.451,00 a favore dei Conservatori di musica, delle accademie di belle arti, delle accademie nazionali di danza e di arte drammatica e degli ISIA, per il funzionamento amministrativo-didattico
secondo il numero degli studenti del vecchio ordinamento, numero degli studenti del nuovo ordinamento, numero dei docenti in organico, corsi del vecchio ordinamento, corsi del nuovo ordinamento e insegnamenti particolari;
b)    € 1.000.000,00 a favore dei Conservatori di musica, delle accademie di belle arti, delle accademie nazionali di danza e di arte drammatica e degli ISIA per il sostegno alla produzione artistica, alle attività di ricerca, alle manifestazioni e iniziative di particolare rilevanza a carattere nazionale e internazionale, strumentali alla qualificazione dell'offerta didattica nonché per il riequilibrio di eventuali accertate situazioni di particolare sofferenza delle sopraddette istituzioni.


Art. 2


1.    L'assegnazione dei contributi per il funzionamento amministrativo-didattico delle istituzioni è effettuata tenendo conto degli avanzi di amministrazione delle stesse istituzioni realizzati al 31 dicembre 2013 e non vincolati, al fine di ottimizzare l'utilizzo delle risorse e adottare eventuali interventi di riequilibrio finanziario in situazioni di particolare criticità.

Il presente decreto è trasmesso alla Corte dei Conti per la registrazione.

Registrato alla Corte dei Conti il 4 agosto 2014 - foglio 3224
Roma, 15 luglio 2014

IL MINISTRO
F.to Stefania Giannini