Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto del Capo Dipartimento 9 febbraio 2015 n. 345

Bando DD n. 3057 del 13.10.2014: elenco delle domande ammesse alla valutazione e delle domande escluse

Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca

IL CAPO DIPARTIMENTO

VISTO il decreto del Ministro dell'Università e della Ricerca dell'8 febbraio 2008 n° 44 "Regolamento concernente criteri e modalità per la concessione di contributi per il funzionamento degli enti privati che svolgono attività di ricerca";

VISTO, in particolare l'art. 1 del predetto decreto ministeriale 8 febbraio 2008 n° 44 che prevede l'emanazione di un bando per la selezione dei soggetti da inserire in un apposito elenco avente efficacia triennale;

VISTO il Decreto Direttoriale n. 3057 del 13 ottobre 2014 con il quale è stato adottato il "Bando pubblico per la concessione dei contributi per il funzionamento degli enti privati che svolgono attività di ricerca",

VISTO il Decreto Ministeriale n. 139 del 20 febbraio 2014 con il quale è stata costituita la Commissione di valutazione prevista dall'articolo 3 del citato decreto del Ministro dell'Università e della Ricerca dell'8 febbraio 2008 n° 44;

VISTO l'articolo 10 del predetto bando che prevede, al comma 1, che "Le domande per la concessione dei contribuiti di cui al presente Decreto dovranno essere compilate esclusivamente utilizzando il servizio telematico SIRIO" e, al comma 4, che "Una volta effettuata la trasmissione della domanda e dei relativi allegati secondo le modalità sopra specificate, il file PDF della domanda trasmessa sul servizio telematico SIRIO dovrà essere stampato e firmato dal legale rappresentante del soggetto richiedente e spedito insieme con una copia del documento di riconoscimento in corso di validità, senza gli allegati";

VISTO inoltre il comma 9 del medesimo artico 10 che prevede che "Le domande non trasmesse secondo le modalità specificate nei precedenti commi, e comunque pervenute oltre il termine perentorio del 27 novembre 2014, saranno escluse";

VISTO l'artico 2 del bando ("Soggetti ammissibili") che prevede che possono presentare domanda "gli enti di ricerca che, alla data di scadenza del bando, hanno ottenuto da almeno tre anni il riconoscimento della personalità giuridica ai sensi dell'articolo 11 del codice civile e del decreto del Presidente della Repubblica 10 febbraio 2000, n. 361, e che svolgono, per prioritarie finalità statutarie e senza scopo di lucro, l'attività di ricerca finalizzata all'ampliamento delle conoscenze culturali, scientifiche, tecniche non connesse a specifici ed immediati obiettivi industriali o commerciali e realizzate anche attraverso attività di formazione post-universitaria specificamente preordinata alla ricerca";

CONSIDERATO che sono state completate e trasmesse attraverso il sistema SIRIO, secondo le modalità e nei termini previsti dal bando, n. 146 domande di partecipazione, mentre invece risultano ulteriori n. 7 domande inviate a mezzo posta ma non trasmesse sul sistema SIRIO;

TENUTO CONTO che, di tali 146 domande, n. 18 di esse sono pervenute oltre il termine del 27 novembre 2014 perentoriamente previsto quale termine ultimo di ricezione delle domande medesime e ulteriori n. 2 domande non risultano mai pervenute all'ufficio competente come indicato nel bando;

CONSIDERATA la necessità di trasferire alla Commissione di valutazione, costituita con Decreto Ministeriale n. 139 del 20 febbraio 2014, le domande utilmente pervenute al fine di consentire il prescritto esame di merito, e fermo restando comunque il necessario accertamento, da parte del competente ufficio, sul possesso dei requisiti soggettivi previsti dall'articolo 2 del citato bando;

 

DETERMINA

Articolo 1

1. Ai fini della valutazione prevista dall'articolo 5 del Decreto Direttoriale n. 3057 del 13 ottobre 2014 recante il "Bando pubblico per la concessione dei contributi per il funzionamento degli enti privati che svolgono attività di ricerca", sono inviate alla Commissione di valutazione, costituita con D. M. n. 139 del 20 febbraio 2014, le domande di partecipazione di cui all'allegato 1, che forma parte integrante del presente decreto, fermo restando il necessario accertamento sul possesso dei requisiti soggettivi previsti dall'articolo 2 del citato bando.

Articolo 2

1. Sono escluse dalla procedura di valutazione le domande di cui all'allegato 2, che forma parte integrante del presente decreto, non pervenute nei termini e secondo le modalità previste dall'articolo 10 del Decreto Direttoriale n. 3057 del 13 ottobre 2014.

Articolo 3

1. Il competente ufficio è autorizzato ad effettuare le prescritte comunicazioni nei confronti dei soggetti interessati.

Roma, 9 febbraio 2015

IL CAPO DIPARTIMENTO
(Prof. Marco Mancini)