Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Direttoriale 5 maggio 2015 n. 952

Decreto di annullamento progetti SCN - Risorse gestione idriche

Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca

Direzione Generale per il Coordinamento, la Promozione e la Valorizzazione della Ricerca

VISTO il Decreto-Legge 16 maggio 2008, n. 85 convertito con modificazioni dalla Legge 14 luglio 2008, n. 121 e ss.mm.ii., recante: "Disposizioni urgenti per l'adeguamento delle strutture di Governo in applicazione dell'articolo 1, commi 376 e 377, della Legge 24 dicembre 2007, n. 244", istitutivo anche del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR);

VISTO il D.P.C.M 11 febbraio 2014 n. 98, "Regolamento di organizzazione del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca";

VISTO il Decreto Legislativo 27 luglio 1999, n. 297 e ss.mm.ii., recante: "Riordino della disciplina e snellimento delle procedure per il sostegno della ricerca scientifica e tecnologica, per la diffusione delle tecnologie, per la mobilità dei ricercatori";

VISTO il Decreto Ministeriale 8 agosto 2000, n. 593 e ss.mm.ii., recante: "Modalità procedurali per la concessione delle agevolazioni previste dal D. Lgs. 27 luglio 1999, n. 297";

VISTO il Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 10 ottobre 2003, n. 90402, recante: "Criteri e modalità di concessione delle agevolazioni previste dagli interventi a valere sul Fondo per le agevolazioni alla ricerca (FAR)" e ss.mm.ii.;

VISTA la Direttiva Ministeriale dell'11 giugno 2009 n. 5364/GM, recante la ripartizione del Fondo di cui all'art. 5 del D. Lgs. 27 luglio 1999 n. 297;

VISTO il Decreto Ministeriale n. 362/Ric. del 22 maggio 2012, registrato dalla Corte dei Conti in data 28 giugno 2012, Reg. 10 foglio 137, con il quale il Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca, ai sensi dell'articolo 12, comma 1, del richiamato DM n. 593/00 e ss.mm.ii, ha individuato la necessità di interventi nell'ambito "Smart Cities and Communities", relativamente all'intero territorio nazionale, con una conseguente allocazione di risorse a valere sul Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca (FAR) pari a 655 milioni di euro;

VISTO il Decreto Direttoriale n. 391 del 5 luglio 2012, recante: "Avviso per la presentazione di idee progettuali per Smart Cities and Communities and Social Innovation" e ss.mm.ii.;

VISTE le lettere di incarico agli esperti valutatori nella medesima materia, e, in particolare l'incarico all'esperto Dott. Marco Guida, prot. n. 29739 del 2 dicembre 2013;

VISTO il Decreto Direttoriale n. 370 del 28 febbraio 2013 e ss.mm.ii., recante l'approvazione delle  Idee Progettuali relative al suddetto Avviso;

VISTO il Decreto Direttoriale n. 2057 del 31 ottobre 2013 e ss.mm.ii., con il quale veniva approvata la graduatoria dei progetti esecutivi ammessi ad agevolazione;
VISTO il Decreto Direttoriale n. 428 del 13 febbraio 2014 e ss.mm.ii., recante la pubblicazione della graduatoria finale dei progetti ammessi all'agevolazione, con aggiornamento degli importi a seguito della rideterminazione dei costi progettuali a cura degli esperti tecnico-scientifici;

VISTA la legge del 14 gennaio 1994, n. 20, recante: "Disposizioni in materia di giurisdizione e controllo della Corte dei Conti";

VISTO il Decreto Legislativo del 14 marzo 2013, n. 33,  recante: "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni";

PRESO ATTO della pronuncia del TAR di cui alla sentenza n. 11501 del 16 luglio 2014, allegata in copia, sul ricorso R.G. n. 1585 del 2014 proposto da Società Metropolitana Acqua Torino S.p.A. contro il MIUR e nei confronti di Vitrociset S.p.A. e Aster S.p.A., la quale, in accoglimento del medesimo ricorso, ha annullato gli atti impugnati in parte qua, testualmente ordinando al Ministero: "di procedere al rinnovo della procedura di valutazione dei progetti esecutivi con la sostituzione del Dott. Marco Guida";

CONSIDERATA la necessità di tutelare gli interessi di questa amministrazione al fine di garantire quanto prima la ripresa ed il proseguimento delle attività in essere per poter dare successivamente avvio alle procedure di stipula dei contratti;

VISTA la nota dell'Avvocatura di Stato, acquisita al Protocollo della Direzione per la Ricerca, n. 0005359 del 11.03.2015;

RITENUTO NECESSARIO, non avendo il MIUR proposto ricorso in appello, dare esecuzione alla citata sentenza, mediante l'annullamento del decreto direttoriale n. 2057 del 31 ottobre 2013, in parte qua, con esclusivo riferimento ai quattro progetti collocati nell'ambito primario "Gestione risorse idriche" (SCN_00192; SCN_00198; SCN_00311; SCN_00489); e, parimenti, con esclusivo riguardo all'ambito primario "Gestione risorse idriche", del decreto direttoriale n. 428 del 13 febbraio 2014 e dei correlati decreti direttoriali di concessione dell'agevolazione n. 1758 del 16 maggio 2014 (SCN_00198) e n. 2108 del 23 giugno 2014 (SCN_00489/SIN_00639);

Tutto ciò premesso e considerato,

D E C R E T A

Art. 1

Per i motivi di cui alle premesse, in esecuzione della pronuncia del TAR di cui alla sentenza n. 11501 del 16 luglio 2014, allegata in copia, sul ricorso R.G. n. 1585 del 2014 proposto da Società Metropolitana Acqua Torino S.p.A. contro il MIUR e nei confronti di Vitrociset S.p.A. e Aster S.p.A, non appellata dalla scrivente Amministrazione, sono annullati, in parte qua, riferita all'ambito primario "Gestione risorse idriche" ed ai correlati progetti, i seguenti decreti direttoriali:

  • n. 2057 del 31 ottobre 2013 e ss.mm.ii., con il quale veniva approvata la graduatoria dei progetti esecutivi ammessi ad agevolazione;
  • n. 428 del 13 febbraio 2014 e, precisamente, con riguardo a due progetti aventi codice SCN_00198 "SWaRM - Smart Water Resource Management" e SCN_00489 "WATERTECH - Smart Community per lo Sviluppo e l'Applicazione di Tecnologie di Monitoraggio Innovative per le Reti di distribuzione Idrica negli usi idropotabili ed agricoli" e al correlato progetto Social Innovation avente codice SIN_00639 "Monitoraggio distribuito in tempo reale della qualità dell'acqua mediante lab-on-chip"; nonché
  • n. 1758 del 16 maggio 2014 e n. 2108 del 23 giugno 2014, con i quali sono stati ammessi rispettivamente alla concessione dell'agevolazione i medesimi progetti aventi codice SCN_00198 e SCN_00489/SIN_00639.

 

Art. 2

L'Ufficio competente procederà al rinnovo della procedura di valutazione dei progetti esecutivi in questione,  previa sostituzione del Dott. Marco Guida.

Il  presente  Decreto  sarà  trasmesso  ai  competenti  organi  di controllo e pubblicato secondo le forme di legge.

Roma, 5 maggio 2015

IL DIRETTORE GENERALE
(Dott. Vincenzo Di Felice)