Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Direttoriale 28 ottobre 2015 n. 2426

Smart Cities Nazionali - Decreto di rettifica del progetto SCN_00176

Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per la Formazione Superiore e per la Ricerca

Direzione Generale per il coordinamento, la promozione e la valorizzazione della ricerca

IL DIRETTORE GENERALE

VISTO il Decreto-Legge del 16 maggio 2008, n. 85, recante "Disposizioni urgenti per l'adeguamento delle strutture di Governo in applicazione dell'articolo 1, commi 376 e 377, della Legge 24 dicembre 2007, n. 244", convertito con modificazioni dalla legge 14 luglio 2008, n. 121;

VISTO il D.P.C.M. 6 agosto 2008 recante "Ricognizione, in via amministrativa delle strutture trasferite al Ministero dell'istruzione, dell'Università e della ricerca", ai sensi dell'articolo 1, comma 8, del decreto-legge 16 maggio 2008, n. 85, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2008, n. 121;

VISTO il D.P.C.M 11 febbraio 2014 n.98, recante il "Regolamento di organizzazione del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca";

VISTO il D.M.  26 settembre 2014 recante "Individuazione degli uffici  di  livello  dirigenziale  non  generale dell'Amministrazione   centrale   del   Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca;

VISTO il Decreto Legislativo del 14 marzo 2013, n. 33,  recante "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni" e ss.mm.ii.;

VISTO il D.Lgs. 27 luglio 1999, n. 297 "Riordino della disciplina e snellimento delle procedure per il sostegno della ricerca scientifica e tecnologica, per la diffusione delle tecnologie, per la mobilità dei ricercatori" e  in particolare l'art. 5 che prevede l'istituzione del Fondo Agevolazioni alla Ricerca (FAR);

VISTO il Decreto del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca dell'8 agosto 2000 n. 593, recante "Modalità procedurali per la concessione delle agevolazioni previste dal D. Lgs. 27 luglio 1999 n. 297" e ss.mm.ii. nonchè il D.M. del 6 dicembre 2005 n. 32445/Ric. "Adeguamento alla Disciplina Comunitaria dei criteri di individuazione delle piccole e medie imprese" ed il  D.M. del 2 gennaio 2008 n. prot. Gab./4 "Adeguamento delle disposizioni del D.M. 593/2000 alla disciplina comunitaria sugli aiuti di stato alla ricerca, sviluppo ed innovazione di cui alla Comunicazione 2006/C 323/01";

VISTO il Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 10 ottobre 2003 "Criteri e modalità di concessione delle agevolazioni previste dagli interventi a valere sul Fondo per le agevolazioni alla ricerca (FAR)";

VISTO il D.L. del 22 giugno 2012, n. 83 convertito con modificazioni dalla L. 7 agosto 2012, n. 134  recante "Misure urgenti per la crescita del Paese", capo IX "Misure per la ricerca scientifica e tecnologica";

VISTO il Decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca del 19 febbraio 2013 n. 115, registrato alla Corte dei Conti in data 13 maggio 2013 reg. 6 foglio n. 118 recante disposizioni attuative come previste ai sensi dell'art. 62 del medesimo decreto legge 22 giugno 2012 n. 83;

VISTO l'Avviso per la presentazione delle Idee progettuali per Smart cities and communities and Social Innovation per interventi e per lo sviluppo di città intelligenti su tutto il territorio nazionale, di cui al Decreto Direttoriale del 5 luglio 2012, prot. n. 391/Ric, finalizzato a introdurre innovazioni attraverso progetti di ricerca fortemente innovativi, come modificato dal Decreto Direttoriale del 12 luglio 2012, prot. n. 415/Ric e ss.mm.ii.;

VISTO il Decreto del Capo Dipartimento del 31 ottobre 2013, prot. 2057/Ric, con cui è stata approvata la graduatoria relativa ai progetti ammissibili, indicati nell'Allegato 1 allo stesso provvedimento;

VISTO il Decreto Direttoriale del 13 febbraio 2014 n.428 (registrato dalla Corte dei Conti in data 11 settembre 2014, foglio 4082), recante l'approvazione definitiva della graduatoria finale come approvata dal sopracitato Decreto del Capo Dipartimento n. 2057 del 31 ottobre 2013;

VISTO il Decreto Direttoriale di concessione n. 2111 del 23 giugno 2014 registrato dalla Corte dei Conti in data 11 settembre 2014, foglio 4091, con il quale è stato ammesso al finanziamento relativamente all'Avviso per la presentazione delle Idee progettuali per Smart cities and communities and Social Innovation di cui al Decreto Direttoriale del 5 luglio 2012, prot. n. 391/Ric. il progetto di ricerca industriale, sviluppo sperimentale e formazione identificato con codice SCN_00176 dal titolo "OPLON - OPportunities for active and healty LONgevity" ;

VISTO il Decreto Direttoriale n. 676 del 31 marzo 2015 con il quale è stato modificato il comma 1 dell'art. 3 del Decreto Direttoriale n. 1757 del 16 maggio 2014 relativamente alle modalità di concessione dell'anticipo spettante ai beneficiari ai sensi dell'art. 5 comma 35 del D.M. n. 593 dell'8 agosto 2000;

CONSIDERATO che la società Telbio S.p.A., facente parte della compagine dei soggetti beneficiari delle agevolazioni concesse al progetto SCN_00176,  con  atto Notaio Sabrina Chibbaro Rep. n. 10217, Racc. n. 2260 del 4 giugno 2014 è stata trasformata in società a responsabilità limitata fermi ed invariati l'oggetto sociale, la durata, il codice fiscale nonché i membri del Consiglio di Amministrazione fino all'approvazione del bilancio al 31.12.2015;

PRESO ATTO della nota pervenuta da Banca Popolare dell'Emilia Romagna per conto dall'Istituto convenzionato Banca Buova S.p.A. prot. n. 0021048 del 8 ottobre 2015 il quale rappresenta di aver acquisito la dichiarazione e che tale variazione non ha impatto sulle strutture deputate allo svolgimento del progetto e sul regolare andamento dello stesso;

Tutto quanto ciò premesso e considerato,

 

DECRETA

Articolo 1

1. All'art. 1 comma 1 del Decreto Direttoriale di concessione delle agevolazioni n. 2111 del 23 giugno 2014, parzialmente modificato dal Decreto Direttoriale n. 676 del 31 marzo 2015, l'indicazione "Telbios S.p.a." è sostituita da "Telbios S.r.l.", rispetto la quale si indicano a seguire i necessari riferimenti ai fini giuridico-amministrativi:

Telbio S.r.l. con socio unico
Iscritta al Registro delle Imprese di Milano C.F. e P.IVA 13301240159
Sede legale: Milano (MI),  via Olgettina  n. 60.

2.  Restano ferme tutte le altre disposizioni contenute nel decreto di concessione di cui al comma  precedente.

 

Articolo 2

1. Il presente decreto non comporta variazioni di impegno di spesa né in aumento né in diminuizione e, pertanto, non viene sottoposto al controllo della Corte dei Conti.

2. Il presente decreto è pubblicato secondo le forme di legge.

 

“In attesa di registrazione della Corte dei Conti”
Roma, 28 ottobre 2015

IL DIRETTORE GENERALE
(Dott. Vincenzo DI FELICE)