Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Direttoriale 5 agosto 2016 n. 1644

Bando DD 1524 dell’8 luglio 2015- Graduatorie contributi annuali e accordi di programma

Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per la Formazione Superiore e per la Ricerca

Direzione Generale per il coordinamento, la promozione e la valorizzazione della Ricerca

IL DIRETTORE GENERALE

VISTA la legge 28 marzo 1991 n. 113 recante "Iniziative per la diffusione della cultura scientifica" così come modificata dalla legge 10 gennaio 2000 n. 6, intesa a favorire le iniziative per
la promozione e il potenziamento delle istituzioni impegnate nella diffusione della cultura tecnico scientifica (di seguito definita "legge 113/91");

CONSIDERATO che l'art. 1 comma 1 della predetta legge 113/91 delimita gli interventi all'ambito delle scienze matematiche, fisiche e naturali e alle tecniche derivate;

CONSIDERATO che la legge 113/91 comprende tre strumenti di intervento per la realizzazione delle proprie finalità: "contributi annuali per attività coerenti con le finalità della presente legge", "finanziamento triennale destinato al funzionamento di enti, strutture scientifiche, fondazioni, consorzi"; "promozione e stipula di accordi e intese con altre amministrazioni dello Stato, Università, altri enti pubblici e privati";

VISTO in particolare l'art. 2-ter della citata legge che prevede, la pubblicazione annuale di apposito bando per la definizione delle modalità e dei criteri per la concessione di contributi annuali individuando, eventualmente, tematiche e progetti di rilevanza nazionale attorno a cui far convergere le singole iniziative;

VISTO altresì l'art.1 comma 4 della legge 113/1991 che prevede la possibilità per il Ministro di promuovere accordi e stipulare intese con le altre Amministrazioni dello Stato, le Università ed altri enti pubblici e privati, per la realizzazione delle iniziative di cui all'art.1 comma 1 delle legge;

VISTO il Decreto Legislativo n. 33 del 14 marzo 2013 recante "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni";

VISTO il D.P.C.M. dell'11 febbraio 2014, n.98, "Regolamento di organizzazione del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca";

VISTI i DD. MM n.138 del 20 febbraio 2014 e n. 300 del 21.5.2015 con i quali si è provveduto rispettivamente alla costituzione del Comitato Tecnico Scientifico previsto dall'art.2-quater della predetta legge n.113/1991 e alla successiva integrazione della sua composizione;

VISTO il decreto legge 23 giugno 2014, n. 90, recante "Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l'efficienza degli uffici giudiziari" convertito con modificazioni in Legge 11 agosto 2014, n. 114;

VISTO il DM n. 579 del 16 luglio 2014, registrato alla Corte dei Conti il 30 settembre 2014, foglio 4383, con il quale, ai sensi dell'articolo 2-bis della richiamata legge n. 113/1991, è stato ripartito lo stanziamento per l'anno 2014 pari ad € 10.172.798,00, prevedendo, tra l'altro, la quota di € 1.650.000 per la stipula di accordi e intese ai sensi dell'articolo 1, comma 4, della legge n. 113/1991 e la quota di € 2.000.000,00 di cui 1.300.000,00 dedicati alle scuole, per i contributi annuali ai sensi dell'articolo 2-ter della legge n. 113/1991;

VISTA la nota n.30277 del 19.12.2014 con la quale è stata inoltrata all'Ufficio Centrale del Bilancio competente per il Ministero dell'Istruzione dell'università e della Ricerca, la richiesta di conservazione in bilancio, per l'esercizio finanziario 2015, dei fondi provenienti dall'anno 2014, relativamente alle risorse destinate alla concessione dei Contributi annuali e alla stipula di Accordi di programma, rispettivamente per l'importo di € 2.000.000,00 e € 1.650.000,00;

VISTA la nota n.902 del 26.1.2015 con la quale l'Ufficio Centrale del Bilancio ha comunicato di aver provveduto alla registrazione della conservazione dei fondi richiesta con la predetta nota 30277/2014;

VISTO il decreto ministeriale n. 277 del 13.5.2015, registrato alla Corte dei Conti il1° luglio 2015, Reg.1-3017, con il quale il Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca, ai sensi dell'articolo 2-bis della richiamata legge n. 113/1991, ha proceduto alla seguente ripartizione dello stanziamento per l'anno 2015 (pari Euro 9.028.092,00) tra i predetti strumenti di intervento:

· € 6.013.092 per il finanziamento della prima annualità della Tabella Triennale 2015-2017 di cui all'art.1, comma 3 della legge n.113/1991;
· € 1.000.000 per la stipula di accordi e intese ai sensi dell'articolo 1, comma 4, della legge n.113/1991;
· € 2.000.000 di cui 1.300.000 dedicati alle scuole, a titolo di contributi annuali ai sensi dell'articolo 2-ter della legge n. 113/1991;
· € 15.000 per le spese annuali di funzionamento e monitoraggio del Comitato tecnico-scientifico.

CONSIDERATO che con il citato decreto n. 277 del 13.5.2015 è stata ritenuta l'opportunità di gestire la quota destinata ai Contributi annuali riservando alle istituzioni scolastiche un importo non inferiore a 1,3 milioni di euro, mediante il riconoscimento di premi ai progetti di maggiore portata innovativa;

CONSIDERATA l'opportunità di utilizzare i fondi ancora disponibili per i progetti annuali e per gli accordi di programma, provenienti dell'esercizio finanziario 2014 congiuntamente a quelli stanziati per l'anno 2015;

RITENUTA l'opportunità di procedere con un unico provvedimento alla definizione delle regole e delle modalità per la concessione di contributi annuali previsti dalla legge 113/91 all'art.2-ter, e per il finanziamento degli accordi e delle intese di cui all'articolo 1, comma 4, della stessa legge;

VISTO il bando emanato con Decreto Direttoriale n. 1524 dell'8 luglio 2014 recante regole e modalità per la presentazione delle domande finalizzate alla concessione dei contributi previsti per gli strumenti di sostegno alla diffusione della cultura scientifica, quali in particolare Contributi annuali e Accordi di programma e Intese;
VISTO l'art.2 del predetto bando che indica i requisiti soggettivi di ammissibilità;

VISTO l'art.15 del medesimo bando che stabilisce termini e modalità di presentazione delle domande, ed in particolare il comma 1, il quale prevede che le domande di finanziamento vengano trasmesse attraverso il servizio telematico Sirio entro la data del 6 agosto 2015, alle ore 15:00;
CONSIDERATO altresì che il comma 3, del medesimo art.15 prevede che le predette domande siano perfezionate con l'apposizione della firma digitale del legale rappresentante, o suo delegato, entro i successivi 10 giorni  dalla chiusura del bando;

TENUTO CONTO del comma 5, del medesimo art.15 che stabilisce che in assenza di firma digitale  la domanda debba essere sottoscritta con la tradizionale firma autografa ed inviata al Ministero entro lo stesso termine di cui al richiamato comma 3;

CONSIDERATO che alla data di scadenza dei termini di presentazione delle domande, 6 agosto 2015, risultano trasmesse attraverso il sistema telematico Sirio n. 1231 domande;

CONSIDERATO che all'esito dell'istruttoria preliminare volta ad accertare l'ammissibilità delle domande nonché la sussistenza dei requisiti soggettivi dei proponenti, risultano non conformi alle previsioni del bando n. 158 domande;

CONSIDERATO pertanto che risultano ammesse alla valutazione del Comitato Tecnico Scientifico di cui all'art. 2 -quater della legge 113/1991, n. 1073 domande (T2 631/ T3 352/T4 90)

VISTI i verbali del Comitato Tecnico Scientifico del 4 febbraio 2016 e 19 aprile 2016 dai quali risultano le graduatorie degli Accordi di programma ammessi al finanziamento ai sensi del Titolo 4 e le graduatorie per la concessione dei Contributi Annuali,  di cui al Titolo 2 e 3 del predetto bando;
VISTI l'art. 5, comma 5 e l'art. 9, comma 4, del bando i quali prevedono che il decreto di ammissione al finanziamento contenga specifiche disposizioni in ordine ai termini e modalità di rendicontazione controllo e monitoraggio degli interventi oggetto del finanziamento;

RITENUTO di dover disporre l'approvazione delle graduatorie rilasciate ai fini della successiva erogazione del finanziamento;


DECRETA

Art. 1

1. È approvata la graduatoria generale complessiva dei progetti cui al Titolo 2 "Contributi Annuali per attività coerenti con le finalità della legge 113/1991 e destinati alle istituzioni scolastiche" del Decreto Direttoriale 1524 dell'8 luglio  2015, così come risultante sul Sistema Sirio, a seguito delle prescritte valutazioni della commissione.
2. Ai sensi dell'art. 5 del Decreto Direttoriale 1524 dell'8 luglio  2015, sono ammessi al finanziamento i progetti riportati nell'allegato 1, quale parte integrante del presente decreto.



Art.2

1. È approvata la graduatoria generale complessiva dei progetti cui al Titolo 3 "Contributi Annuali per attività coerenti con le finalità della legge 113/1991 e destinati a soggetti diversi dalle istituzioni scolastiche" del Decreto Direttoriale 1524 dell'8 luglio  2015, così come risultante sul Sistema Sirio, a seguito delle prescritte valutazioni della commissione.
2. Ai sensi dell'art. 9 del Decreto Direttoriale 1524 dell'8 luglio  2015, sono ammessi al finanziamento i progetti riportati nell'allegato 2, quale parte integrante del presente decreto.

Art.3

1. È approvata la graduatoria generale complessiva dei progetti di cui al Titolo 4 "Promozione e stipula di Accordi e intese con altre Amministrazioni dello stato, Università, altri Enti pubblici e privati" del Decreto Direttoriale 1524 dell'8 luglio 2015 così come risultante sul Sistema Sirio, a seguito delle prescritte valutazioni della commissione.
2. Ai sensi dell'art. 13 del Decreto Direttoriale 1524 dell'8 luglio 2015, sono ammessi al finanziamento i progetti riportati nell'allegato 3, quale parte integrante del presente decreto.

Art.4

Gli esiti delle procedure di selezione sono consultabili sulla piattaforma Sirio (http://roma.cilea.it/Sirio), dove per ciascun codice progetto sarà disponibile la relativa scheda di valutazione con il punteggio ottenuto in applicazione dei criteri di valutazione previsti dal bando.

Art.5

Le disposizioni concernenti termini e modalità di rendicontazione, controllo e monitoraggio dei progetti finanziati sono definite nelle "Linee guida per la predisposizione del rendiconto scientifico-contabile finale" di cui all'allegato 4 del presente decreto.
Il presente decreto sarà pubblicato nelle forme consentite dalla legge.

Roma, 5 agosto 2016

IL DIRETTORE GENERALE
(Dott. Vincenzo DI FELICE)