Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Avviso 29 febbraio 2016

Avviso di chiamata pubblica alla candidatura per la Presidenza dell'Istituto nazionale di Ricerca Metrologica (I.N.RI.M)


Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

DIPARTIMENTO PER LA FORMAZIONE SUPERIORE E PER LA RICERCA

DIREZIONE GENERALE PER IL COORDINAMENTO, LA PROMOZIONE E LA VALORIZZAZIONE DELLA RICERCA


Il Coordinatore del Comitato di selezione

dei presidenti e dei componenti dei consigli di amministrazione degli enti di ricerca di designazione governativa, di cui all'art. 11 del decreto legislativo 213 del 31 dicembre 2009, coordinatore nominato con D.M. n. 498 del 17 luglio 2015,

premesso che la normativa da seguire per l'individuazione e la selezione dei candidati da proporre al Ministro dell'Istruzione, dell'università e della ricerca fa riferimento a specifici articoli dei decreti di seguito elencati:

Decreto legislativo n. 213 del 31 dicembre 2009 che riguarda il riordino degli Enti di ricerca in attuazione dell'articolo 1 della legge 27 settembre 2007, n. 165:
art. 11:
Comma 1. Ai fini della nomina dei presidenti e dei membri del consiglio di amministrazione di designazione governativa, con decreto del Ministro è nominato un comitato di selezione, composto da un massimo di cinque persone, scelte tra esperti della comunità scientifica nazionale ed internazionale ed esperti in alta amministrazione, di cui uno con funzioni di coordinatore, senza nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio del Ministero. Il comitato di selezione agisce nel rispetto degli indirizzi stabiliti dal Ministro nel decreto di nomina e, per gli adempimenti aventi carattere amministrativo, è supportato dalle competenti direzioni generali del Ministero. Il personale del Ministero non può, in nessun caso, fare parte del comitato di selezione.

Comma 2. Il comitato di selezione fissa, con avviso pubblico, le modalità e i termini per la presentazione delle candidature e, per ciascuna posizione e dove possibile in ragione del numero dei candidati, propone al Ministro:
a) cinque nominativi per la carica di presidente;
b) tre nominativi per la carica di consigliere.

Comma 3. Nei consigli di amministrazione composti da tre consiglieri, due componenti, incluso il presidente, sono individuati dal Ministro. Il terzo consigliere è scelto direttamente dalla comunità scientifica o disciplinare di riferimento sulla base di una forma di consultazione definita negli statuti.

 

Decreto ministeriale n. 498 del 17 luglio 2015 di costituzione del Comitato di selezione:
Art. 1:
Comma 1. È nominato il Comitato di selezione, incaricato della predisposizione dell'elenco dei nominativi per la nomina a Presidente e a membro del Consiglio di amministrazione di designazione governativa degli enti di ricerca, secondo quanto previsto dall'articolo 11 del decreto legislativo n. 213/2009

Comma 2. Il Comitato di selezione resta in carica fino al completamento della selezione dei componenti di nomina governativa il cui mandato scade nel corso dell'anno 2015 e dell'anno 2016.

Comma 3. Il Comitato, nel valutare le singole candidature, deve prioritariamente garantire che il profilo dei candidati risponda ad elevata qualificazione tecnico- scientifica, comprovata da particolari competenze professionali, acquisite anche in ambito internazionale.

Art. 2:
Comma 1. Il Comitato di selezione entro 15 giorni dal suo insediamento, fissa, con avviso pubblico, le modalità e i termini per la presentazione delle candidature per ciascun ente. Il Comitato conclude i lavori entro 60 giorni dalla pubblicazione dell'avviso pubblico di selezione delle candidature. In caso di pubblicazione di avvisi pubblici differenti il Comitato conclude i lavori entro 60 giorni dalla pubblicazione di ciascun avviso. Nell'espletamento dei suoi lavori, il Comitato segue l'ordine prioritario di scadenza dei mandati dei Presidenti e dei membri dei Consigli di Amministrazione di designazione governativa sui quali viene attivato.

Comma 2. Ai sensi dell'articolo 11, comma 2, del decreto legislativo 31 dicembre 2009, n. 213, il Comitato propone al Ministro la rosa di candidati - separatamente e per ciascun ente - per la nomina dei Presidenti e dei consiglieri di amministrazione di designazione governativa.

Comma 3. Nella valutazione delle candidature, il Comitato tiene in conto degli eventuali criteri specifici dettati dai singoli Statuti rispettivamente per il Presidente e per i consiglieri di amministrazione di designazione governativa, che saranno richiamati nell'avviso; in assenza di tali espressi criteri, verifica il possesso da parte dei candidati di un alto profilo scientifico o professionale o manageriale, ovvero, per il Presidente, di una comprovata esperienza nella direzione di strutture di elevata complessità, in ambito nazionale o internazionale.

Art. 3:
Comma 1. Il Comitato di cui all'articolo 1 predispone gli Avvisi pubblici per la presentazione delle candidature ai sensi dell'articolo 11, comma 2, del decreto legislativo n. 213/2009; le sedute del Comitato sono convocate dal Coordinatore del Comitato.

Comma 2. Le funzioni di Segreteria del Comitato di selezione di cui all'articolo 1 sono svolte dall'ufficio V della Direzione Generale per il coordinamento, la promozione e la valorizzazione della ricerca.

INDICE

con avviso pubblico, ai sensi del predetto art. 11, comma 2, del decreto legislativo 31 dicembre 2009, n. 213, una chiamata per la presentazione delle candidature a Presidente dell'Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (I.N.RI.M) (art. 5 dello Statuto), il cui Statuto nella versione integrale è reperibile sul sito www.miur.it, sezione "ricerca".
Il Comitato di selezione, nominato dal Ministro dell'Istruzione, dell'università e della ricerca con D.M. n. 498 del 17 luglio 2015, ha individuato requisiti, modalità, tempi e possibilità di candidature multiple, come sotto specificato.

REQUISITI
Sono invitate ad avanzare candidatura per la nomina a Presidente dell'Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (I.N.RI.M) persone di alta qualificazione scientificae e con pluriennale esperienza nella gestione di enti e istituti complessi sia pubblici sia privati, nazionali e internazionali nel settore della ricerca.
I candidati dovranno inoltre essere in possesso dei requisiti generali di onorabilità previsti dalla legge e, in particolare, del godimento dei diritti civili e politici, di non aver riportato condanne penali, di non essere stati destituiti o dispensati dal servizio per aver prodotto documenti impropri. Non sono inoltre ammissibili candidature da coloro che hanno già ricoperto, per due mandati, il ruolo oggetto della candidatura presso lo stesso ente, ai sensi di quanto previsto dall'art. 8 comma 2 del d.lgs. 213/2009.
Ai sensi dell'articolo 5 comma 9 del decreto-legge n. 95 del 2012, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, come modificato dall'articolo 17, comma 3, della legge 7 agosto 2015, n. 124, per i candidati che siano stati collocati in quiescenza alla data di presentazione della domanda o alla data di nomina, l'esercizio della carica sarà comunque consentito per tutta la sua durata a titolo gratuito.
Ai sensi dell'articolo 5 comma 9 del decreto-legge n. 95 del 2012, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, come modificato dall'articolo 17, comma 3, della legge 7 agosto 2015, n. 124, per i candidati che saranno collocati in quiescenza durante lo svolgimento del mandato, il medesimo esercizio della carica sarà comunque consentito a titolo gratuito a partire dal periodo di quiescenza e per il restante periodo di durata del mandato.

MODALITA'
I candidati che si propongono per la nomina a Presidente dell'Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (I.N.RI.M) sono invitati a compilare il modello di domanda di cui in allegato.
La domanda, sottoscritta in forma autografa dovrà essere inviata in formato pdf al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: dgric@postacert.istruzione.it.
La domanda dovrà essere corredata da curriculum vitae, che includa le seguenti informazioni:

  • 1. dati anagrafici e personali completi;
  • 2. principali titoli, tappe e realizzazioni della carriera scientifica (inclusi, quando disponibili, indicatori bibliometrici);
  • 3. esperienze nella gestione di enti ed organismi di ricerca e di università;
  • 4. livello di conoscenza della lingua italiana e inglese;
  • 5. conoscenza delle problematiche del personale, delle attività di programmazione della ricerca, delle relazioni industriali che riguardano il sistema di ricerca nazionale;
  • 6. esperienze di ricerca e di dirigenza in istituzioni straniere;
  • 7. esperienza nella valutazione dei risultati della ricerca nazionale e internazionale;
  • 8. esperienze di incentivazione del trasferimento tecnologico dei risultati della ricerca;
  • 9. altre esperienze attinenti alle specificità statutarie dell'ente.

 

Nella domanda, a pena di esclusione, il candidato dovrà dichiarare sotto la propria responsabilità, ai sensi del D.P.R. 445/2000, di essere in possesso del godimento dei diritti civili e politici, di non aver riportato condanne penali, di non essere stato dispensato o destituito dal servizio per aver prodotto documenti impropri (falsità in atti e dichiarazioni mendaci sono oggetto delle sanzioni penali previste dall'art. 76 del D.P.R. n. 445 sopra richiamato).
La riservatezza dei dati è garantita nei limiti e modalità consentite dalle vigenti disposizioni in materia.

TEMPI
Le domande, corredate del relativo curriculum vitae, dovranno essere spedite mediante posta certificata all'indirizzo specificato entro le ore 24 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul sito del Miur. Qualora il termine di presentazione utile della domanda cada in giorno festivo, il termine è prorogato al primo giorno non festivo successivo.

ATTIVITA' DEL COMITATO
Il Comitato esaminerà le domande e i requisiti di ammissibilità di ciascun candidato. Al termine dell'istruttoria, ove possibile, in ragione del numero dei candidati che hanno presentato domanda, proporrà al Ministro una rosa di cinque nominativi per la carica di Presidente tra i quali il Ministro effettuerà la propria scelta.

Roma, 29 febbraio 2016

IL COORDINATORE DEL COMITATO
(Prof. Lamberto Maffei)



Cerca negli Atti Ministeriali