Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Ministeriale 15 giugno 2016 n. 381

Decreto di nomina dei rappresentanti della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI) in seno al Consiglio Universitario Nazionale (CUN)

Emblema Repubblica Italiana
Il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

VISTO il D.L. 16 maggio 2008, n. 85, convertito con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2008, n. 121, con il quale è stato istituito il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca;

VISTA la legge 16 gennaio 2006, n. 18, recante "Riordino del Consiglio Universitario Nazionale", e, in particolare, l'art. 1, comma 10, secondo cui : " Le elezioni delle componenti di cui al comma 1, lettere a) e c), sono indette con ordinanza del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca almeno quattro mesi prima della scadenza di ciascun mandato e si svolgono secondo modalità definite con l'ordinanza medesima. Per l'elezione dei rappresentanti dei professori e dei ricercatori e del personale tecnico e amministrativo, si può utilizzare senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica una procedura telematica validata, sentiti il CUN e la CRUI, che assicuri contemporaneamente l'accertamento dell'identità dei votanti, della preferenza espressa e della segretezza del voto";

VISTO il D.M. 16 marzo 2006, con cui è stato confermato in 14 il numero delle aree dei settori scientifico-disciplinari;

VISTO il D.M. 28 dicembre 2006, con cui sono stati nominati i componenti del CUN;

VISTO il D.M. 7 febbraio 2011, con cui sono stati nominati, per quattro anni, i componenti del CUN eletti a seguito del rinnovo delle aree 03, 05, 07, 09, 10, 12, 13, nonchè i tre componenti del personale tecnico amministrativo delle università;

VISTO il D.M. 8 febbraio 2013, con cui sono stati nominati, per quattro anni, i componenti del CUN eletti a seguito del rinnovo delle rimanenti aree 01, 02, 04, 06, 08, 11 e 14;

VISTA l'Ordinanza Ministeriale n. 823 del 5 novembre 2014, con cui sono state indette le elezioni per il rinnovo delle aree 03, 05, 07, 09, 10, 12, 13 e 14, per quest'ultima area limitatamente ad un professore di prima fascia, nonchè dei rappresentati del personale tecnico amministrativo delle università;

VISTO il D.M. 6 febbraio 2015, con cui sono stati nominati i componenti del CUN a seguito delle elezioni indette con la citata Ordinanza Ministeriale del 5 novembre 2014;

VISTA l'Ordinanza Ministeriale del 18 marzo 2015, con la quale sono state indette le elezioni per il parziale rinnovo del CUN (1 Professore associato dell'area 06, 1 Ricercatore dell'area 11 e 1 Ricercatore dell'area 14);

VISTO il D.M. n.336 del 9 giugno 2015, con cui sono stati nominati i componenti del CUN a seguito delle elezioni indette con la citata Ordinanza Ministeriale del 18 marzo 2015;

VISTE le Ordinanze Ministeriali, n.830 del 15 ottobre 2015, e n.902 del 16 novembre 2015, con cui sono state indette le elezioni per il rinnovo parziale del CUN (1 Professore di prima fascia dell'area 08, 1 Professore di seconda  fascia dell'area 07 e 1 Ricercatore dell'area 04);

VISTO il D.M. del 17 febbraio 2016, n.58 con cui sono stati nominati i componenti del CUN a seguito delle elezioni indette con le citate Ordinanze Ministeriali n.830 del 15 ottobre 2015, e n.902 del 16 novembre 2015, nonché il rappresentante della Interconferenza Nazionale dei dipartimenti - Coordinamento delle Conferenze di direttori, presidi e responsabili di strutture universitarie.

VISTO il D.M. n. 2 del 9 gennaio 2014, con cui sono stati nominati, quali componenti nel Consiglio Universitario Nazionale, a seguito di designazione da parte della Conferenza dei Rettori delle università italiane - CRUI, il prof. Giovanni Melis, Rettore dell'Università di Cagliari, il prof. Pasquale Nappi, Rettore dell'Università di Ferrara e il prof. Giovanni Puglisi, Rettore della Libera Università lingue e comunicazioni IULM di Milano e della Libera Università della Sicilia Centrale "Kore" di Enna;

VISTO l'art. 1, lett. d) della legge 16 gennaio 2006, n. 18 "Riordino del Consiglio Universitario Nazionale" che include, tra i componenti del Consiglio Universitario Nazionale, anche tre membri designati, tra i suoi componenti, dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane;

VISTA la legge 16 gennaio 2006, n.18, che all'art.1, comma 7, prevede che "i componenti del CUN che nel corso del mandato perdono o modificano lo status di appartenenza alla fascia o categoria od organismo rappresentato decadono immediatamente e sono sostituiti entro due mesi, con le stesse procedure, per il residuo periodo del mandato originario";

CONSIDERATO che i professori Giovanni Melis e Pasquale Nappi non ricoprono più la  carica di Rettore;

VISTA la nota del Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI)  708-16/P/rg del 27 maggio  2016, con la quale è stata comunicata la designazione, da parte della Giunta della C.R.U.I. nel corso della seduta del 25 maggio 2016, del prof. Remo Morzenti Pellegrini (Rettore dell'Università di Bergamo) e del prof. Aurelio Tommasetti (Rettore dell'Università di Salerno), quali rappresentanti della CRUI in seno al CUN, in sostituzione dei predetti professori Giovanni Melis e Pasquale Nappi

 

D E C R E T A:

 

Art. 1

A decorrere dalla data del presente decreto sono nominati, quali rappresentanti della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI) in seno al Consiglio Universitario Nazionale ( CUN), i seguenti:

-          Prof. Remo Morzenti Pellegrini;

-          Porf. Aurelio Tommasetti.

Art. 2

Salvo quanto previsto dall'art. 1, comma 7, della legge n. 18 del 2006, citato in premessa, i predetti consiglieri resteranno in carica fino alla scadenza del residuo periodo del mandato originario dei componenti del CUN ai quali subentrano.

Art. 3

Ai componenti nominati è riconosciuto il gettone di presenza e il rimborso delle spese di missione, secondo quanto previsto dall'art. 6 del decreto-legge 31 maggio 2010, n.78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n.122.

Le spese relative al funzionamento del Consiglio Universitario Nazionale graveranno sul capitolo 1689/PG 16 dello stato di previsione del Ministero.

 

Il presente decreto sarà inviato al competente Organo di Controllo.

Roma, 15 giugno 2016

IL MINISTRO
(Prof.ssa Stefania Giannini)