Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto del Capo Dipartimento 2 marzo 2016 n. 371

Fondo giovani: riparto delle risorse disponibili

Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

IL CAPO DEL DIPARTIMENTO

IL CAPO DEL DIPARTIMENTO

VISTO il decreto-legge del 9 maggio 2003 n.105, convertito con Legge del 11 luglio 2003, n. 170, che istituisce il "Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilità degli studenti" ("Fondo Giovani") da ripartire tra gli atenei in base a criteri e modalità determinanti con Decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e, in particolare, l'art. 1, comma 1, lett. e) del decreto-legge 105/2003 che prevede l'incentivazione per le iscrizioni ai corsi di studio inerenti ad aree disciplinari di particolare interesse nazionale e comunitario;

VISTO il Decreto Ministeriale del 29 dicembre 2014 n. 976 che definisce i criteri e le modalità per la ripartizione del "Fondo Giovani", con particolare riferimento all'articolo 3:

  • comma 1, che destina il 10% delle risorse del "Fondo Giovani" agli incentivi per le Lauree di interesse nazionale e comunitario, di cui la metà per il "Piano Lauree Scientifiche 2014 - 2016";
  • comma 4, che individua le modalità di attribuzione dei finanziamenti distinguendo un criterio parametrico per una quota pari al 20% delle risorse disponibili e uno basato sulla valutazione dei progetti per una quota pari all'80% e individua le azioni che possono essere incluse nei progetti;
  • comma 5, che individua le modalità di raccolta e valutazione delle candidature;

VISTO il Decreto Ministeriale del 4 novembre 2014, n. 815 contente i Criteri di riparto del Fondo di finanziamento ordinario delle Università Statali per l'e.f. 2014, con particolare riferimento all'art. 10, lettera c, punto 2) che stanzia € 65.185.469 per il "Fondo Giovani", dei quali € 3.259.274 riservati al Piano Lauree Scientifiche 2014 - 2016, così come stabilito nel citato DM 976/2014, art. 3, comma 1;

VISTO il Decreto Ministeriale dell'8 giugno 2015, n. 335 contente i Criteri di riparto del Fondo di finanziamento ordinario delle Università Statali per l'e.f. 2015, con particolare riferimento all'art. 10, lettera c, punto 2 che stanzia € 59.185.469,00 per il "Fondo Giovani", dei quali € 2.959.273 riservati al Piano Lauree Scientifiche 2014 - 2016, così come stabilito nel citato DM 976/2014, art. 3, comma 1;

VISTO il citato Decreto Ministeriale 335/2015 da cui deriva una disponibilità aggiuntiva per il "Piano Lauree Scientifiche 2014 - 2016" pari a € 94.363 sull'e.f. 2015 conseguentemente a quanto previsto da:

  • art. 1, secondo cui le somme residue dall'attuazione degli accordi di programma (art. 1, lettere a e b) sono redistribuite tra gli atenei proporzionalmente alle assegnazioni disposte ai sensi dell'articolo 10, lettera c) punti 1 e 2 (quest'ultimo il Fondo Giovani), per una maggiore disponibilità per il "Fondo Giovani" pari a € 712.258 di cui € 37.497 per il "Piano Lauree Scientifiche 2014 - 2016", nel rispetto dei criteri di riparto del Fondo stesso (DM 976/2014, art. 3, comma 1 succitato);
  • art. 10, lettera c), punto 3, secondo cui le eventuali risorse che si rendessero disponibili, a seguito del monitoraggio dei risultati dell'attuazione dei programmi delle Università, sono ripartite proporzionalmente per le finalità  di cui ai punti 1 e 2 (quest'ultimo il Fondo Giovani), per una maggiore disponibilità per il "Fondo Giovani" pari a € 1.080.603 di cui € 56.866 per il "Piano Lauree Scientifiche 2014 - 2016", nel rispetto dei criteri di riparto del Fondo stesso (DM 976/2014, art. 3, comma 1 succitato);

VISTO che, sulla base di quanto riportato ai punti precedenti, la disponibilità effettiva di risorse per il "Piano Lauree Scientifiche 2014 - 2016" è pari a € 3.259.274 per l'e.f. 2014 e pari a € 3.053.636, per un totale di € 6.312.910, da ripartirsi ai sensi dell'art. 3, comma 4 del DM 976/2014 come segue:

  • per una quota pari a €  € 1.262.582, ovvero il 20%, su base parametrica;
  • per una quota pari a  € 5.050.328, ovvero l'80%, sulla base della valutazione dei progetti;

VISTO la nota del 28 ottobre 2015 n.12852 della Direzione generale per la programmazione, il coordinamento e il finanziamento delle istituzioni della formazione superiore con la quale si trasmettono agli Atenei le modalità di presentazione delle candidature, ai sensi dell'art. 3, comma 5 del DM 976/2014;

VISTI i progetti inviati dagli Atenei attraverso la procedura telematica prevista sette dei quali Progetti Nazionali e uno, dell'Università di Teramo, come Progetto di Ateneo;

VISTO il Decreto del Capo del Dipartimento per l'Alta Formazione e la Ricerca del 28 dicembre 2015, n. 3411 che nomina i componenti del Comitato Tecnico Scientifico;

VISTE le valutazioni effettuate dal Comitato Tecnico Scientifico di cui all'art. 3, comma 5 del DM 976/2014 così come riportate nei verbali delle riunioni del 13 gennaio 2016 e del 3 febbraio 2016;

TENUTO CONTO che il Comitato Tecnico Scientifico ha ritenuto di distinguere nei criteri di finanziamento tra Progetti Nazionali e Progetti di Ateneo, con l'individuazione di una quota fissa a favore dell'Università di Teramo, proporzionale alle attività proposte e tenuto conto della classe di laurea individuata nel progetto presentato;

CONSIDERATI i dati relativi agli studenti iscritti al secondo anno con almeno 30 CFU e di quelli relativi ai Laureati, entrambi con riferimento ai Corsi di Laurea delle classi di interesse del PLS 2014 - 2016, applicati al calcolo della quota parametrica del finanziamento precedentemente menzionata;

PRESO ATTO delle disponibilità totali di € 6.312.910 sul capitolo 1694 per le attività relative al Piano Lauree Scientifiche 2014 - 2016 ai sensi de:

  • Decreto Direttoriale di impegno n. 4643 del 22/12/2014 per € 3.259.274 (e.f. 2014);
  • Decreto Direttoriale di impegno n. 3420 del 28/12/2015 per € 3.016.139 e Decreto Direttoriale di Impegno 3434 del 29/12/2015 per € 37.497 (e.f. 2015 - totale € 3.053.636);

DECRETA

Art. 1

In attuazione del "Piano Lauree Scientifiche 2014 - 2016", previsto dal DM 976/2014 art. 3, commi 4 e 5, sono ammessi a co-finanziamento gli otto progetti riportati nella tabella successiva. Le risorse finanziarie disponibili, così come citate in premessa, sono ripartite come segue.

Ateneo proponente

Tipo di progetto

Titolo del Progetto

Valutazione CTS

Quota 80%
e.f.2014 e e.f.2015

Quota 20%
e.f.2014 e e.f.2015

Totale

Università degli Studi di Catania

Nazionale

PLS - Progetto Nazionale di Biologia e Biotecnologie

1,56

€ 1.250.210

€ 572.039

€ 1.822.250

Università degli Studi di Catania

Nazionale

PLS - Progetto Nazionale di Fisica

1,7

€ 898.343

€ 154.497

€ 1.052.840

Università degli Studi di Firenze

Nazionale

PLS - Piano Nazionale Geologia

1,63

€ 588.978

€ 87.476

€ 676.454

Università degli Studi di Milano - Bicocca

Nazionale

PLS Progetto Nazionale di Chimica

1,77

€ 935.533

€ 148.262

€ 1.083.795

Università degli Studi di Milano - Bicocca

Nazionale

PLS Progetto Nazionale di Scienza dei Materiali

1,75

€ 234.225

€ 64.739

€ 298.964

Università degli Studi di Palermo

Nazionale

Statistica

1,5

€ 200.070

€ 65.046

€ 265.117

Università degli Studi di Pavia

Nazionale

PLS - Progetto Nazionale di Matematica

1,72

€ 908.969

€ 166.433

€ 1.075.400

Università degli Studi di Teramo

Ateneo

Il mondo Biotech tra molecole, cellule e alimenti.

1,45

€ 34.000

€ 4.090

€ 38.090

Subtotale

€ 5.050.328

€ 1.262.582

-

Totale

€ 6.312.910

€ 6.312.910

 

Art. 2

L'ammontare del finanziamento relativo all'esercizio 2016 sarà definito con il Decreto Ministeriale relativo ai Criteri per la ripartizione del Fondo di Finanziamento Ordinario delle Università Statali per il 2016 e sarà ripartito tra i progetti proporzionalmente alle risorse degli ee.ff. 2014 e 2015.

Nel rispetto di quanto previsto ai commi precedenti l'erogazione delle risorse è disposta con successivo decreto direttoriale.

Roma, 2 marzo 2016

IL CAPO DEL DIPARTIMENTO
prof. Marco Mancini


Cerca negli Atti Ministeriali