Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Direttoriale 11 novembre 2016 n. 2766

Rettifica della graduatoria nazionale definitiva per l’insegnamento “Composizione”

Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca

Direzione generale per la programmazione, il coordinamento e il finanziamento delle istituzioni della formazione superiore

IL DIRETTORE GENERALE

 

VISTA la legge 21 dicembre 1999, n. 508, recante riforma delle Accademie di belle arti, dell'Accademia nazionale di danza, dell'Accademia nazionale di arte drammatica, degli Istituti superiori delle industrie artistiche , dei Conservatori di musica e degli Istituti musicali pareggiati;

VISTO il D.L. 12 settembre 2013, n. 104, convertito con modificazioni dalla legge 8 novembre 2013, n. 128 "misure urgenti in materia di Istruzione, Università e Ricerca", in particolare l'art.19 comma 2;

VISTA la legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni e integrazioni;

VISTO il D.M. 30 giugno 2014,n.526 con il quale è stata indetta la procedura di costituzione delle Graduatorie nazionali per il conferimento degli incarichi a tempo determinato nei Conservatori di musica e nelle Accademie per i posti attivati in organico;

VISTO il decreto direttoriale 28 ottobre 2014, n. 3373 con il quale sono state approvate le Graduatorie nazionali definitive per il conferimento di incarichi a tempo determinato di cui al Decreto Ministeriale 30 giugno 2014, n. 526;

VISTO il decreto direttoriale 28 novembre 2014, n. 4137 con il quale sono state rettificate le Graduatorie nazionali definitive per il conferimento di incarichi a tempo determinato di cui al Decreto Ministeriale 30 giugno 2014, n. 526;

VISTO il verbale prot.n. 7829/F1 del 2 ottobre 2014 con il quale la Commissione per la formazione della graduatoria nazionale per l'insegnamento di "Composizione" ha escluso il candidato Luigi Francalanza con la motivazione "domanda esclusa ai sensi dell'art. 2, comma 3, del D.M. 30/06/2014, n. 526";

VISTA la nota ministeriale n. 8333 del 28 ottobre 2014 con la quale è stata notificata al predetto candidato l'esclusione per "Mancanza del requisito di iscrizione in una graduatoria d'istituto nell'insegnamento per il quale ha presentato domanda (art. 2, c.1 e 4, comma 1)" anziché per la motivazione segnalata dalla commissione con il citato verbale n. 7829/F1;

VISTO il ricorso al TAR Lazio proposto dal candidato Francalanza, mai pervenuto a questa Amministrazione;

VISTO il decreto direttoriale n. 491 del 17 marzo 2016 con il quale è stato disposto l'inserimento con riserva del predetto candidato nella graduatoria di "Composizione" in esecuzione dell'ordinanza del Consiglio di Stato n. 5430/2015;

VISTA la sentenza n. 2707/2016 con la quale il Consiglio di Stato, nell'accogliere parzialmente anche il ricorso proposto dal predetto candidato, ha annullato l'art.2, comma 3, del D.M. 526/2014 "nella parte in cui limita la nozione di anno accademico alle sole ore di insegnamento prestate nei corsi accademici di primo e secondo livello e non anche nei corsi preaccademici" ed ha ritenuto sussistente la giurisdizione del giudice ordinario per l'impugnazione del provvedimento di esclusione, in quanto non emanato ai sensi della norma annullata;

VISTA la nota del 12 ottobre 2016 con la quale l'Avv. Pietro Adami, in qualità di difensore del predetto ricorrente, ha rilevato che il verbale prot.n. 7829/F1 del 2 ottobre 2014 motiva l'esclusione del candidato con esclusivo riferimento all'art. 2, comma 3, del D.M. 526/2014 e chiede pertanto l'annullamento del provvedimento di esclusione n. 8333 del 28 ottobre 2014, in quanto in contrasto con quanto segnalato dalla Commissione;

RILEVATO l'errore materiale nell'esatta individuazione dei motivi di esclusione contenuti nel suddetto provvedimento di esclusione, tenuto conto che effettivamente i motivi sono da ricondurre al mancato computo dell'insegnamento prestato nei corsi preaccademici, come risulta dal citato verbale prot.n. 7829/F1 del 2 ottobre 2014;

CONSIDERATO che con la citata sentenza n. 2707/2016 il Consiglio di Stato, inoltre, ha previsto che l'Amministrazione possa estendere ai ricorrenti gli effetti del predetto annullamento qualora riscontrasse che le esclusioni pronunciate abbiano trovato effettivo fondamento nel mancato computo dell'insegnamento prestato nei corsi preaccademici;

RITENUTO, pertanto, che sussistono le condizioni per estendere al ricorrente Luigi Francalanza gli effetti dell'annullamento dell'art.2, comma 3, del D.M. 526/2014 nella parte in cui limita la nozione di anno accademico alle sole ore di insegnamento prestate nei corsi accademici di primo e secondo livello, procedendo all'inserimento a pieno titolo dello stesso nella graduatoria nazionale per l'insegnamento di "Composizione";

 

DECRETA

 

Per i motivi sopra esposti il candidato Luigi Francalanza è inserito a pieno titolo nella Graduatoria nazionale definitiva per il conferimento di incarichi a tempo determinato per l'insegnamento di "Composizione" di cui al Decreto Ministeriale 30 giugno 2014, n. 526.

La graduatoria rettificata, che fa parte integrante del presente provvedimento, è pubblicata sul sito internet www.afam.miur.it e sul sito http://afam.miur.it.

 

Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al TAR del Lazio o ricorso straordinario al Presidente della Repubblica rispettivamente entro sessanta e centoventi giorni dalla data di pubblicazione sul sito istituzionale del Ministero.

Roma, 11 novembre 2016

IL DIRETTORE GENERALE
Daniele Livon