Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Direttoriale 14 novembre 2016 n. 2808

Ulteriore acconto supplenze brevi anno 2016– cap. 1606

Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca

Direzione generale per la programmazione, il coordinamento e il finanziamento delle istituzioni della formazione superiore

IL DIRETTORE GENERALE

VISTA la legge 21 dicembre 1999, n. 508 concernente la riforma delle Istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica;

VISTA la legge 28 dicembre 2015, n. 208, recante le disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016);

VISTA la legge 28 dicembre 2015, n. 209, di approvazione del "Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018";

VISTO il decreto del Ministro dell'economia e delle finanze n. 482300 del 28 dicembre 2015 recante la "Ripartizione in capitoli delle unità di voto parlamentare relative al bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2016 e per il triennio 2016-2018";

VISTO il decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca 4 gennaio 2016, n. 2, con il quale sono state assegnate le risorse finanziarie per l'anno 2016 al Capo del Dipartimento preposto al Centro di responsabilità amministrativa denominato "Dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca";

VISTO il D.D. n. 317 del 23 febbraio 2016 con il quale il Capo Dipartimento Prof. M. Mancini ha attribuito la delega per l'esercizio di spesa, in termini di competenza, cassa e residui, per le risorse di cui all'allegato "A", al Dr. Daniele Livon Direttore Generale per la programmazione, il coordinamento e il finanziamento delle istituzioni delle formazione superiore;

VISTE le richieste di fabbisogno per l'esercizio finanziario 2016, pervenute con l'apposita procedura informatica predisposta dal Ministero, da parte degli Istituti di alta formazione artistica e musicale e coreutica, per il pagamento delle supplenze brevi al personale docente, amministrativo, tecnico e ausiliario;

VISTO il D.D. prot. n. 1111 del 1/6/2016 con il quale in base all'articolo 1 è stato accantonato in bilancio e reso indisponibile ai sensi dell'art. 2, comma 123 della legge 23/12/2009 n. 191 l'importo di € 11.178,47 relativamente ai costi del Conservatorio di Bolzano ed è stato disposto l'impegno e la liquidazione della somma di € 2.028.061,00 sul cap. 1606 dello stato di previsione della spesa di questo Ministero dell'esercizio finanziario 2016;

VISTO il D.D. prot. n. 1352 del 7/7/2016 con il quale, a seguito di riduzione di disponibilità di competenza e cassa del suddetto capitolo, è stato annullato l'articolo 1 del sopraindicato D.D. prot. n. 1111 dell' 1/6/2016 che prevedeva l'accantonamento, ed è stato sostituito l'articolo 2 dello stesso decreto;

TENUTO CONTO che, in relazione alla legge di assestamento di bilancio n. 196 del 12 ottobre 2016, l'attuale disponibilità di competenza e cassa del suddetto capitolo è pari rispettivamente ad € 172.500,41 ed € 163.454,58;

VISTO l'art. 2 comma 123 legge 23 del 23/12/2009 n. 191, in virtù del quale la Provincia Autonoma di Bolzano ha assunto, tra l'altro, i costi di funzionamento del Conservatorio di Bolzano, e, in adempimento della suddetta legge, occorre accantonare e rendere indisponibile l'importo di € 11.178,47 sul cap. 1606;

CONSIDERATO che la suddeta disponibilità non consente di soddisfare il totale delle richieste di fabbisogno;

RITENUTO di dover disporre, a favore delle Istituzioni AFAM, l'assegnazione e la liquidazione, quale ulteriore acconto, delle somme occorrenti al pagamento delle supplenze brevi prioritariamente a favore delle Istituzioni (Conservatori di musica di Verona, di Vibo Valentia e di Vicenza e ISIA di Firenze) cui non è stato possibile trasferire risorse con il suddetto D.D. prot. n. 1352 del 7/7/2016 e la ripartizione delle somme rimanenti, in misura proporzionale al relativo fabbisogno alle altre Istituzioni interessate;

TENUTO CONTO che si è provveduto agli adempimenti previsti dall'articolo 22 del D. Lgs 14 marzo 2013, n. 33;


DECRETA

1. La somma di € 11.178,47 destinata al Conservatorio di Musica di Bolzano viene accantonata in bilancio e resa indisponibile ai sensi dell'art. 2, comma 123 della legge 23/12/2009 n. 191.

2. E' autorizzato, per le finalità di cui alle premesse, l'impegno e la liquidazione della somma di € 161.321,94 sul cap. 1606 dello stato di previsione della spesa di questo Ministero dell'esercizio finanziario 2016, a favore delle sottoelencate Istituzioni di Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica per l'importo a fianco di ciascuna indicato.

ISTITUZIONI

IMPORTO €

CODICE IBAN

ACCADEMIE DI BELLE ARTI

FROSINONE

1.867,00

IT80L0537214800000010697001

MILANO

2.711,00

IT78O0569601600000001500X78

ROMA

5.709,00

IT79G0103003200000006180084

SASSARI

1.674,00

IT72S0101517203000070142955

ACCADEMIE NAZIONALI

DANZA

1.827,00

IT78A0100503219000000200008

CONSERVATORI DI MUSICA

BENEVENTO

1.925,00

IT09O0899715000011000063410

FOGGIA

1.793,00

IT72P0539215703000001369593

MILANO

3.191,00

IT79D0569601613000013000X92

PADOVA

1.744,00

IT75U0622512186100000301396

PARMA

2.090,00

IT44O0623012700000074997550

TRENTO

3.173,00

IT15X0359901800000000137928

TRIESTE

1.763,00

IT57M0103002230000003335805

VERONA

41.514,00

IT04S0503411750000000780000

VIBO VALENTIA

36.124,00

IT88Y0100542830000000200000

VICENZA

51.422,00

IT75J0103011807000001212653

ISIA

FIRENZE

2.794,94

IT91V0100502800000000200023

TOTALE €

161.321,94

Roma, 14 novembre 2016

IL DIRETTORE GENERALE
Daniele Livon

Documento firmato digitalmente ai sensi del Codice dell'Amministrazione digitale e norme ad esso connesse