Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Ministeriale 3 marzo 2017 n. 128

Decreto di nomina del prof. Vitale CARDONE, come componente del Consiglio Universitario Nazionale in rappresentanza dell' Interconferenza nazionale dei Dipartimenti

Emblema Repubblica Italiana
Il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive modificazioni, recante Riforma dell'organizzazione del Governo, a norma dell'articolo 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59" e, in particolare, l'articolo 2, comma 1, n. 11), che, a seguito della modifica apportata dal decreto legge 16 maggio 2008, n. 85, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2008, n. 121, ha istituito il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca;

VISTO altresì l'articolo 1, comma 5, del predetto decreto legge n. 85 del 2008, che dispone il trasferimento delle funzioni del Ministero dell'Università e della Ricerca, con le inerenti risorse finanziarie, strumentali e di personale, al Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca;

VISTO il D.M. 26 settembre 2014, n. 753, concernente "Individuazione degli uffici di livello dirigenziale non generale dell'Amministrazione centrale del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca", pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 91 del 20 aprile 2015, S.O. n. 19, e, in particolare, l'allegato 5 che individua il Consiglio Universitario Nazionale quale organismo previsto dalla normativa in materia di università, alta formazione e ricerca.

VISTA la legge 16 gennaio 2006, n. 18, recante "Riordino del Consiglio Universitario Nazionale", e, in particolare, l'art. 1, comma 1, lett. e), che include tra i componenti del Consiglio Universitario Nazionale, anche un membro designato, tra i propri componenti, dal Coordinamento nazionale delle Conferenze dei presidi di facoltà;

VISTO l'art. 1, comma 7, della stessa legge 16 gennaio 2006, n. 18, secondo il quale : " i componenti del CUN che nel corso del mandato perdono o modificano lo status di appartenenza alla fascia o categoria od organismo rappresentato decadono immediatamente e sono sostituiti entro due mesi, con le stesse procedure, per il residuo periodo del mandato originario. Non si verifica la decadenza nel caso in cui la perdita o la modifica dello status intervenga nell'ultimo anno del mandato".

VISTO il D.M. n. 96 dell'8 febbraio 2013, con il quale il prof. Mario Morcellini è stato nominato membro del Consiglio Universitario Nazionale, per la durata di quattro anni, a seguito di designazione da parte del Coordinamento Nazionale della Conferenza dei Presidi di Facoltà e Direttori di Strutture Universitarie (Interconferenza);

VISTO il D.M. n. 58 del 17 febbraio 2016, con il quale il prof. Vitale Cardone è stato nominato componente del Consiglio Universitario Nazionale in rappresentanza dell'Interconferenza Nazionale dei dipartimenti - Coordinamento delle Conferenze di direttori, presidi e responsabili di strutture universitarie,  a seguito delle dimissioni del Prof. Mario Morcellini, e fino alla scadenza del residuo periodo del mandato conferito a quest'ultimo;

VISTA la nota dell'Interconferenza Nazionale dei dipartimenti - Coordinamento delle Conferenze di direttori, presidi e responsabili di strutture universitarie, prot. n. 01/2017 dell'8 febbraio  2017, con la quale il Prof. Vitale Cardone è stato confermato  rappresentante dello stesso organismo in seno al Consiglio Universitario Nazionale;

 

D E C R E T A:

Art. 1

A decorrere dalla data del presente decreto, e per la durata di quattro anni, salvo quanto previsto dall'art. 1, comma 7, della citata legge n. 18 del 2006, il prof. Vitale Cardone è nominato componente del CUN in rappresentanza dell'Interconferenza Nazionale dei dipartimenti - Coordinamento delle Conferenze di direttori, presidi e responsabili di strutture universitarie.

Art. 2

Al suddetto componente è riconosciuto il gettone di presenza, secondo quanto previsto dall'art. 6 del decreto-legge 31 maggio 2010, n.78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n.122, nonchè il rimborso delle spese di missione, che gravano sul capitolo 1689/PG 16 dello stato di previsione del Ministero.

Il presente decreto è inviato al competente Organo di Controllo.

Roma, 3 marzo 2017

IL MINISTRO
(Sen. Valeria Fedeli)


Cerca negli Atti Ministeriali