Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
 
 
Decreto Ministeriale 16 marzo 2017 n. 150

Decreto di riparto - anno 2017

Emblema Repubblica Italiana
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

VISTA la legge 28 marzo 1991, n. 113, come modificata dalla legge 10 gennaio 2000, n. 6, recante "Iniziative per la diffusione della cultura scientifica";

VISTO, in particolare, l'articolo 2-bis della legge 28 marzo 1991, n. 113, che relativamente allo stanziamento di legge dispone che "almeno il 60 per cento è riservato annualmente al finanziamento ordinario degli enti, fondazioni, strutture e consorzi, nonché delle intese e degli accordi di cui all'art. 1, commi 3 e 4" della medesima legge n. 113/1991;

VISTO il decreto legge 16 maggio 2008, n. 85, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2008, n. 121, istitutivo, tra l'altro, del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca;

VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 12 dicembre 2016, con il quale la senatrice Valeria Fedeli è stata nominata Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca;

VISTI i decreti del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, 20 febbraio 2014, n. 138, 21 maggio 2015, n. 300, e 23 settembre 2015, n. 697, con i quali è stato costituito ed integrato il Comitato tecnico-scientifico di cui all'articolo2-quater della  legge 28 marzo 1991, n. 113;

VISTA la legge 11 dicembre 2016, n. 232, recante "Bilancio di previsione dello Stato per l'esercizio finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019";

VISTO il decreto del Ministro dell'economia e delle finanze 27 dicembre 2016, n. 102065, recante "Ripartizione in capitoli delle Unità di voto parlamentare relative al bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2017 e per il triennio 2017-2019";

VISTA, in particolare, la Tabella n. 7 allegata al decreto del Ministro dell'economia e delle finanze 27 dicembre 2016, n. 102065, concernente lo stato di previsione del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca per l'anno 2017, la quale assegna al capitolo 7230/5, dedicato alle finalità previste dalla legge, 28 marzo 1991, n. 113, lo stanziamento di € 8.028.092,00;

VISTO il decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca 26 maggio 2016, n. 323, con il quale è stata adottata la Tabella, di cui all'articolo 1, comma 3, della legge 28 marzo 1991, n. 113, per il  triennio 2015-2017, che ha previsto per la prima annualità, a favore degli enti inseriti nella stessa, l'assegnazione della somma complessiva di € 6.266.010,30;

VISTO il decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca 24 febbraio 2017, n. 116, con il quale il Museo delle Scienze di Trento - MUSE, assegnatario di un contributo pari ad € 350.000,00, è stato espunto dalla Tabella per il triennio 2015-2017, di cui all'articolo 1, comma 3, della legge 28 marzo 1991, n. 113;

CONSIDERATO che, ai sensi del decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca 24 febbraio 2017, n. 116, l'importo complessivo destinato al finanziamento della prima annualità della Tabella triennale 2015-2017 è pari ad € 5.916.010,30;

VISTA la proposta di riparto dello stanziamento destinato alle iniziative intese a favorire la diffusione della cultura scientifica per l'anno 2017, pari ad i € 8.028.092,00, approvata dal Comitato tecnico-scientifico nella seduta del 23 gennaio 2017,

 

DECRETA

Articolo unico

Per l'anno finanziario 2017, la somma di € 8.028.092,00 è ripartita come segue:

  • - € 5.916.010,30 per il finanziamento della terza annualità della Tabella Triennale 2015-2017, di cui all'articolo 1, comma 3, della legge n. 113/1991;
  • - € 800.000,00 per la stipula di accordi e intese, ai sensi dell'articolo 1, comma 4, della legge n. 113/1991;
  • - € 1.300.000,00, a titolo di contributi annuali ai sensi dell'articolo 2-ter della legge n. 113/1991;
  • - € 12.081,70 per le spese annuali di funzionamento e monitoraggio del Comitato tecnico-scientifico di cui all'articolo2-quater della legge n. 113/1991.

Il presente decreto sarà sottoposto ai competenti organi di controllo.

Roma, 16 marzo 2017

IL MINISTRO
sen.Valeria Fedeli


Cerca negli Atti Ministeriali